Renault Mégane RS 2018: cuore Alpine

12 settembre 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Renault Mégane RS 2018: cuore Alpine
La media sportiva francese abbandona il tradizionale 2.0 turbo in favore di un nuovo 1.8 turbo benzina di derivazione Alpine, in grado di erogare 280 Cv. Debutta l’assale posteriore sterzante.

Confermata la trazione anteriore

Renault Mégane RS 2018: cuore Alpine

Debutta a Francoforte la nuova generazione della Renault Mégane RS. La hatchback francese abbandona il tradizionale quattro cilindri 2.0 turbo benzina in favore di un 1.8, anch’esso sovralimentato a iniezione diretta, di derivazione Alpine A110, portato dagli originari 252 Cv agli attuali 280 Cv.

390 Nm di coppia

Renault Mégane RS 2018: cuore Alpine

I rumors si erano rincorsi senza controllo. Negli scorsi mesi si era vociferato del possibile debutto delle 4WD. La hatchback francese sarebbe così andata a sfidare direttamente le rivali Volkswagen Golf R e Ford Focus RS. Nulla di fatto. Come in passato, la Mégane RS è esclusivamente a trazione anteriore. Una caratteristica che si accompagna a una novità epocale quale il sistema 4Control a quattro ruote sterzanti. Una prima assoluta per la sportiva transalpina. Non meno rilevante il debutto del 1.8 turbo benzina da 280 Cv e 390 Nm di coppia d’origine Alpine. Un’unità a propria volta derivata dal 1.6 appannaggio della Renault Clio RS e chiamata a lavorare in abbinamento a una classica trasmissione manuale a 6 marce oppure al più moderno cambio a doppia frizione EDC.

Differenziale autobloccante per la Cup

Se motore e sistema sterzante cambiano profondamente rispetto al passato, non altrettanto si può dire per le varianti del telaio. Da tradizione, è infatti possibile scegliere tra le versioni Sport e Cup che portano in dote soluzioni differenti a livello di sospensioni, assetto e pneumatici. La Cup, nello specifico, si avvale di un differenziale autobloccante meccanico TorSen e di barre antirollio dal diametro maggiorato, mentre la Sport è caratterizzata da una taratura meno estrema degli ammortizzatori. Comune a entrambe le versioni il sistema Multi-Sense che adatta in base a cinque programmi l’erogazione del motore, il sound allo scarico, la servoassistenza dello sterzo e la logica di gestione del cambio a doppia frizione (qualora presente).

A fine 2018 la Trophy da 300 Cv

Renault Mégane RS 2018: cuore Alpine

La nuova RS si distingue dalle Mégane “normali” per le prese d’aria più ampie e le carreggiate allargate di 50 mm all’avantreno e 45 mm al retrotreno, oltre che per il vistoso estrattore ispirato alle monoposto di F1 e integrante l’uscita centrale dello scarico. I cerchi in lega da 19 pollici dal design dedicato calzano pneumatici 245/35, mentre lo spoiler al tetto è stato ridisegnato per incrementare la deportanza. Ricercato l’abitacolo, dove spiccano i sedili Recaro e le finiture in Alcantara. La nuova Mégane RS, che condivide con le versioni meno performanti la carrozzeria a cinque porte, sarà disponibile in Italia nel primo trimestre del 2018, mentre la versione Trophy da 300 Cv debutterà a fine anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta