Porsche Panamera Sport Turismo, buona la prima

29 giugno 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Porsche Panamera Sport Turismo, buona la prima
Tutte le foto dell’unveiling italiano della Porsche Panamera Sport Turismo. La sportiva col portellone condivide motori e dotazioni con la versione “classica”.

Prezzi da 101.500 euro

Porsche Panamera Sport Turismo, buona la prima

Per capirla davvero bisogna vederla dal vivo. E noi l’abbiamo fatto, in occasione di un evento esclusivo organizzato a Milano. Un po’ berlina, un po’ coupé e un po’ wagon, la Sport Turismo è la versione shooting brake della Panamera. A chi si rivolge? A quanti non sono disposti a rinunciare al comfort e alla capacità di carico per sedersi al volante di una vettura di Zuffenhausen, ma al tempo stesso rifuggono il mondo delle Suv, presidiato da Cayenne e Macan. Ordinabile da subito, la Panamera Sport Turismo verrà lanciata il 7 ottobre con prezzi compresi tra 101.502 e 164.088 euro.

Sotto sotto è “classica”

Sotto il vestito… una Panamera “classica”. Lunga 5,05 metri e alta 1,42, esattamente come la berlina, condivide con questa la piattaforma modulare MSB del Gruppo Volkswagen e il layout interno denominato Porsche Advance Cockpit, caratterizzato dal tunnel alto, i comandi tattili, la strumentazione digitale e il display touch da 12,5 pollici del sistema d’infotainment. Identici anche plus tecnici quali la trazione integrale e la disponibilità delle sospensioni pneumatiche adattive, delle barre antirollio attive e del sistema Porsche Torque Vectoring Plus per la ripartizione della coppia non solo tra gli assali, ma anche tra le ruote del medesimo asse. Alla possibilità di selezionare diversi programmi di guida si accompagna la disponibilità del retrotreno sterzante.

Abitacolo 4+1

Porsche Panamera Sport Turismo, buona la prima

Dietro, è tutto un altro mondo. Rispetto alla Panamera standard cambiano profondamente le linee di coda. A un inedito portellone “king size” ad azionamento elettrico e al maggior spazio in altezza del vano bagagli si accompagnano una soglia di carico più bassa e una capienza compresa tra 520 e 1.390 litri anziché i 495/1.304 litri appannaggio della berlina. L’abitacolo è “4+1”: il posto centrale del divanetto – una novità – è adatto solo a un bambino. Al di là del design, la principale novità tecnica appannaggio della Sport Turismo consiste nell’aerodinamica attiva. Una soluzione che prevede uno spoiler al tetto in grado di variare l’incidenza su tre livelli in funzione della velocità della vettura e del programma di marcia selezionato.

I motori della Panamera

Quanto alle motorizzazioni, la versione shooting brake di Panamera condivide la gamma della berlina. Al lancio sono disponibili le versioni Turbo, 4, 4S 4S Diesel e 4 E-Hybrid in abbinamento al cambio a doppia frizione PDK a otto rapporti. La Turbo, nello specifico, adotta un V8 4.0 biturbo benzina in grado di erogare 550 Cv, mentre la 4S si affida a un V6 2.9 biturbo benzina da 440 Cv. La 4S Diesel è mossa da un possente V8 4.0 biturbo da 422 Cv, laddove l’entry level 4 si accontenta, si fa per dire, di un V6 3.0 turbo benzina da 330 Cv. La 4 E-Hybrid, forte di 462 Cv, vede abbinato il V6 2.9 biturbo benzina a un’unità elettrica alimentata mediante batterie al litio ricaricabili grazie a una presa di corrente (tecnologia plug-in).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta