Porsche Macan: le livree del mito

29 dicembre 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Porsche Macan: le livree del mito
La filiale di Singapore della Casa di Stoccarda personalizza cinque Macan con le colorazioni delle più celebri vetture Porsche da competizione. Rivivono le livree Martini e Gulf.

Ispirate al passato

Porsche Macan: le livree del mito

La Porsche Macan, la “piccola” sport utility della Casa di Stoccarda, è in perenne fermento. La filiale di Singapore della Casa tedesca ha infatti dedicato al modello una serie di allestimenti esclusivi ispirati alle vetture da competizione che hanno reso unica la storia della factory di Zuffenhausen.

Omaggio alla 917 KH

Porsche Macan: le livree del mito

Cinque vetture, cinque livree, cinque omaggi al passato. A partire dalla 917 degli Anni ’70 sino a giungere alla 956 che, al debutto, dominò la 24Ore di Le Mans. La gara di durata più celebre al mondo. L’allestimento più significativo è proprio quello che evoca la 917 KH, prima vettura Porsche a vincere a Le Mans. Appartiene agli anni Settanta anche la mitica colorazione azzurro e arancio dello sponsor Gulf Oil, mentre tra le finiture più note spicca quella Martini che caratterizza la Macan numero 22.

Rothmans Design, da record al Ring

Imperdibile la Pink Pig, vale a dire la Macan ispirata alla 917/20. Una vettura entrata nella leggenda grazie alla livrea ispirata ai tagli della carne di maiale e alla pole position conquistata a Le Mans. A chiudere, ecco la più recente Rothmans Design, dedicata alla 956 del 1982, capofila della cinquina Porsche a Le Mans e in grado di far registrare l’eccezionale record di 6’11”13 al Nürburgring.

Porsche Macan: le livree del mito
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta