SOCIAL

CERCA

In copertina, la prima Suv di Seat che mostra un chiaro family feeling e nasconde la ben nota tecnologia tedesca del Gruppo Volkswagen. Ma non finisce qui
In edicola Automobilismo di ottobre

Nuova Opel GT Concept, trazione posteriore e un peso inferiore ai 1000 kg

Vi sveliamo in anteprima la nuova Opel GT Concept...

Vi sveliamo in anteprima la nuova Opel GT Concept che sarà svelata in anteprima mondiale all'86° Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra (dal 3 al 13 marzo 2016). Tra le caratteristiche troviamo il  motore anteriore centrale,la  trazione posteriore e un design che discende direttamente dalla Opel GT e dalla Monza Concept , ma introduce nuovi elementi del prossimo linguaggio stilistico Opel. Sulla GT Concept, per esempio, non vi sono maniglie, specchietti retrovisori esterni sulle portiere né tergicristalli.

 

Gli pneumatici anteriori rossi, montati su cerchi con uno sfrontato design ispirato ai pattini a rotelle, ricordano una motocicletta Opel, la Motoclub 500 che era già all'avanguardia per la propria epoca (il 1928), e sfoggiava due sgargianti pneumatici rossi. Qui si fermano i legami della GT Concept con il passato. Il cofano anteriore allungato, l'assenza del cofano posteriore, il doppio scarico centrale e, ovviamente, il nome, fanno riferimento all'originale GT. Eccetto questi elementi, la Opel GT Concept è un modello originale, senza alcun segno rétro.

 

 

Un'innovazione fondamentale della Opel GT Concept sono le grandi portiere con finestrini laterali integrati, il cui vetro passa senza soluzione di continuità nelle superfici verniciate. Guidatore e passeggero anteriore accedono a un abitacolo inaspettatamente spazioso dopo aver premuto il touchpad delle portiere elettriche, integrato nella tipica linea rossa del tetto. Anche le persone più alte hanno spazio a sufficienza, promettono in Opel.  Una volta aperte, le portiere si inseriscono nei passaruota anteriori. Questo tipo di montaggio brevettato consente di risparmiare spazio e di avere un angolo di apertura particolarmente ampio, anche negli spazi più stretti.

TELECAMERE
Due telecamere
montate dietro ai passaruota consentono di tenere sotto controllo il traffico urbano in tutta sicurezza. Le immagini sono trasmesse su due monitor posizionati a sinistra e a destra del cruscotto: i giorni degli specchietti retrovisori esterni e degli angoli ciechi sono finiti. Il parabrezza prosegue nel tettuccio panoramico, permettendo a tutti i viaggiatori di provare un'esperienza di guida analoga a quella offerta da una vettura targa con tettuccio asportabile. Un'ulteriore caratteristica della Opel GT Concept sono i gruppi ottici anteriori con indicatori di direzione integrati. Grazie a una modernissima tecnologia di proiezione, la luce appare tridimensionale.  

PRESTAZIONI
La nuova conept  Opel è equipaggiata con un motore anteriore centrale, proprio come la prima Opel GT e la Corvette, l'iconica sportiva statunitense anch'essa realizzata da GM. Il baricentro del veicolo risulta quindi particolarmente basso e centrale, ideale per assicurare un comportamento sportivo. Più nello specifico la Opel GT Concept è dotata di un potente motore turbo tre cilindri da 1.000 cc, basato sul moderno propulsore in alluminio utilizzato su ADAM, Corsa e Astra. Questa unità benzina eroga in questa versione sportiva 107 kW/145 CV e genera una coppia massima di 205 Nm (i dati relativi ai consumi della Opel GT Concept non sono ancora disponibili). La potenza del motore turbo viene inviata all'asse posteriore dotato di differenziale meccanico autobloccante attraverso un cambio sequenziale a sei velocità, azionato da levette al volante. La Opel GT Concept possiede quindi la classica trazione posteriore, particolarmente apprezzata dagli amanti delle sportive pure. Pesa meno 1.000 chilogrammi, accelera da 0 a 100 km/h in meno di 8 secondi e raggiunge una velocità massima di 215 km/h.

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia