Mitsubishi Space Star, city car sempre più green

4 giugno 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/30
    Partiamo con il raccontarvi le novità della Space Star che, con i suoi 3,79 metri di lunghezza, si candida a perfetta city car oggi ancora più ecologica e chic. Le migliorie hanno...

    Mitsubishi space star, city car sempre più green

    Partiamo con il raccontarvi le novità della Space Star che, con i suoi 3,79 metri di lunghezza, si candida a perfetta city car oggi ancora più chic. Le migliorie hanno avuto come fine quello di aumentare la percezione di qualità da parte del cliente migliorando ulteriormente le finiture. La parte frontale dell’auto è ricca di novità: spiccano il cofano motore ridisegnato, la griglia centrale maggiorata, l’introduzione della fanaleria diurna a led e luci allo Xeno, oltre che l’abbondante uso delle cromature. Lo sbalzo anteriore è di 745 mm, aumentato di 1,5 cm per non compromettere lo stretto raggio di sterzata. 

    Nuovi anche il disegno dei cerchi in lega mentre le maniglie e le calotte degli specchi retrovisori ora sono in tinta con la carrozzeria. Al posteriore troviamo un nuovo disegno per il paraurti e anche qui l’ingresso della fanaleria led. Anche gli interni hanno subito un affinamento che riguarda i materiali e i tessuti utilizzati, oggi migliorati, oltre all’introduzione di un nuovo volante e al sistema radio-navi a cui ora si può abbinare il proprio smartphone. Sono due gli allestimenti disponibili a listino: il primo Invite decisamente più spartano ed essenziale, il secondo Intense invece full optional per i più esigenti.  Tra le nuove dotazioni troviamo anche il sistema Hill Start Assist.

    Tecnicamente, si basa sulla piattaforma versatile “Global Small” e vanta una buona ricercatezza aerodinamica avanzata (Cd 0,27). Il largo uso di acciaio ad alta resistenza alla trazione (superiore allo standard di settore di 200/250 MPa), ha permesso di ottenere un peso minimo di 845 kg. Tre invece le motorizzazioni disponibili: due le unità da 1.000 cc e 71 Cv benzina e bi-fuel (gpl) e un 1.200 cc da 80 Cv; motori tre cilindri capaci di percorrenze medie di circa 25 km/litro con emissioni di 92 grammi al chilometro. Molto interessante il prezzo di lancio per la 1,0 litri Intense: solo 7.990 euro (più oneri finanziari) grazie ad un’offerta valida fino alla fine di giugno 2016. Alla guida ne abbiamo apprezzato la maneggevolezza grazie allo sterzo e alle sospensioni particolarmente morbide; il motore si fa trovare sempre pronto grazie al peso contenuto dell’auto anche se la guida è ovviamente tutt’altro che sportiva.

    In allegato in alto la scheda tecnica. 

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta