I nuovi motori turbo benzina di FCA

3 July 2018
a cura di Redazione Automobilismo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/25
    Con il Model Year 2019 della Jeep Renegade FCA ha finalmente presentato i suoi nuovi motori benzina, stiamo parlando del nuovo 1.0 litri 3 cilindri e 1.3 litri 4 cilindri, entrambi sovralimentati, con potenze da 120 fino a 180 CV.

    Totalmente in alluminio

    Questa nuova famiglia di propulsori nasce con un unico obiettivo che è quello di coniugare buone prestazioni e consumi ridotti. Per ottenere questo importante risultato entrambe le unità sono realizzate interamente in alluminio, sia basamento che testata, e adottano un’unità cilindrica fondamentale di soli 333 cm3. Sia nella variante a 3 cilindri che in quella a 4 cilindri le valvole per cilindro sono 4, azionate però da un solo albero a camme in testa, l’iniezione è diretta e la fasatura sfrutta il sistema MultiAir 3 di terza generazione così da gestire al meglio l’apertura e la chiusura delle valvole di aspirazione e ricreare un motore che in determinate condizioni si avvale di un basso rapporto di compressione.

    Forte Tumble

    Passando al cuore del motore, la camera di combustione ha una dimensione molto compatta così da incrementare ulteriormente l’efficienza termodinamica, i condotti di aspirazione sono stati ridisegnati per innescare un forte moto turbolento di Tumble in camera di combustione, l’iniezione diretta di benzina è stata ulteriormente affinata, l’iniettore è stato posizionato direttamente sotto i condotti di aspirazione mentre la candela di accensione è stata installata perfettamente al centro della testata motore.

    I nuovi motori turbo benzina di FCA

    Ridotto turbo-lag

    Sul fronte della sovralimentazione entrambi i motori, per ridurre al minimo il turbo-lag, si avvalgono di turbocompressori a bassa inerzia con valvola wastegate controllata elettronicamente, intercooler raffreddato ad acqua e installato direttamente a ridosso del propulsore in modo da azzerare le tempistiche di risposta e di collettore di scarico direttamente integrato nella testata del motore per la massima efficienza.

    Omologati Euro 6D

    Infine, dal punto di vista delle emissioni i nuovi motori da 1.0 litri e 1.3 litri, che pesano rispettivamente 93 kg e 110 kg, sono pienamente conformi alla normativa Euro 6D, misurata secondo il nuovo ciclo di omologazione WLTP e il nuovo test su strada reale RDE. Un risultato reso possibile in primis grazie all’adozione del GPS, il filtro antiparticolato obbligatorio per i nuovi motori benzina a iniezione diretta, e in secundis potendo contare su un ottimo lavoro svolto da tutti gli ingegneri nella verifica e nel collaudo di questi motori su un range di funzionamento a 360°.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta