Nuova Smart fortwo, così viene assemblata ad Hambach

31 dicembre 2015
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10
    Nel lontano 1998 si presentò sul mercato come un’auto completamente diversa dalle altre: allora si chiamava smart city coupé, oggi smart fortwo. Con una lunghezza di poco superiore ai due metri e mezzo....( 5 video HD)

    Nuova smart fortwo, così viene assemblata ad hambach

    Loading the player...

    Nel lontano 1998 si presentò sul mercato come un’auto completamente diversa dalle altre: allora si chiamava smart city coupé, oggi smart fortwo. Con una lunghezza di poco superiore ai due metri e mezzo, questa piccola due posti era capace di infilarsi nei parcheggi anche trasversalmente, inaugurando una categoria di auto a sé stante, più piccola ancora di molte city car in commercio. Se inizialmente la fortwo era offerta solo in Germania ed altri otto Paesi europei, oggi è disponibile in ben 46 Paesi del mondo. Anche negli ultimi anni del ciclo di produzione, le vendite annue si sono mantenute stabilmente sulle 100.000 unità. L’Italia è da sempre il primo mercato al mondo per fortwo mentre, sul fronte elettrico, nel 2013 smart è stata leader tra le eletttriche in Germania, terza in Europa e quinta nel mondo.

    STABILIMENTO DI HAMBACH
    Anche la nuova generazione viene assemblata nello stabilimento smart di Hambach, nella regione francese della Lorena, inaugurato nel 1998. Qui Smart ha investito circa 200 milioni di euro per la produzione dell'ultima arrivata. Il principio di base su cui è stata fondata la sicurezza del modello precedente è stato mantenuto anche nella nuova smart. Parliamo della cellula Tridion , che continua a proteggere gli occupanti come un guscio il suo interno. Inoltre, nella nuova smart viene impiegata una percentuale maggiore di acciai ultraresistenti sottoposti a un particolare trattamento termico.

    Questi trovano applicazione sia nella paratia laterale, sia in modo massiccio nella sottostruttura. Per ottenere strutture altamente in grado di deformarsi e assorbire l’energia d’urto nelle collisioni frontali, sono state ampliate il più possibile le zone di assorbimento e si è operato per ripartire efficacemente tali forze. Si è provveduto a verificare l’effetto degli impatti frontali anche con vetture molto più grandi e pesanti. La nuova fortwo ha dimostrato il proprio valore in collisioni frontali con le berline di Classe S e Classe C.

    SOSPENSIONI
    Il comportamento di marcia della nuova fortwo è stato essenzialmente concepito come lievemente sottosterzante. Sono state quindi mantenute anche le dimensioni differenti per pneumatici anteriori e posteriori: gli pneumatici anteriori più stretti, combinati a un elevato angolo di sterzata, concorrono al ridottissimo diametro di volta. ABS, ASR ed ESP sorvegliano i limiti della dinamica di marcia mentre nell’impianto frenante sono integrati il sistema di ausilio alla partenza in salita ed il Brake Assist.

    Sull’avantreno gli ingegneri hanno progettato nuove sospensioni McPherson con un braccio oscillante collocato sotto il centro ruota, un montante telescopico McPherson e ad una barra di convergenza. Le sospensioni e i cuscinetti guida dei bracci trasversali incrementano il comfort di marcia, proprio come l’escursione elastica complessiva, che è stata nettamente aumentata. Soprattutto in fase di compressione delle sospensioni, la nuova fortwo risulta molto più morbida che in passato nell’affrontare le asperità del fondo stradale.

    I nuovi modelli smart dispongono al posteriore di un ponte De Dion, che è stato rielaborato per offrire maggior comfort. Una novità è rappresentata dagli ammortizzatori bitubo e dalle molle elicoidali convesse in posizione separata. L’efficace disaccoppiamento delle molle elicoidali, tra la carrozzeria e l’asse posteriore, è reso possibile dall’interposizione di due inserti in elastomero. Chi desidera un comportamento di marcia più sportivo, può scegliere il pacchetto sportivo: l’assetto è più rigido e la vettura è ribassata di dieci millimetri. Nella versione base i nuovi modelli di fortwo dispongono di uno sterzo a cremagliera meccanico. In sintesi, il ponte De Dion è stato ottimizzato, l’escursione di tutte le sospensioni sono state nettamente aumentate, i pneumatici hanno  fianchi più alti. L’autotelaio della nuova smart è stato progettato a Sindelfingen, orientandolo di fatto ad un maggiore comfort di guida.

     

    VIDEO

     

     

     

     

     

     

    Le dimensioni di fortwo

     

     

    smartfortwo

    Lunghezza (m)

    2,69

    Larghezza (m)

    1,66

    Altezza (m)

    1,55

    Passo (mm)

    1.873

    Diametro di volta:

    tra marciapiedi (m)

    tra i muri (m)

     

    6,95

    7,30

    Lunghezza dell’abitacolo

    (dall’acceleratore alla coda) (mm)

     

    2.011

    Body Space Index

    (lunghezza/lunghezza dell’abitacolo) (%)

     

    75

    Volume bagagliaio:

    dietro i sedili anteriori

    dietro i sedili anteriori fino al tetto

    dietro i sedili posteriori

    dietro i sedili posteriori fino al tetto

     

    260

    350

    -

    -

     

     

     

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Loading the player...
    Loading the player...
    Loading the player...
    Loading the player...
    Sposta