Smart fortwo cabrio 70 twinamic, prime impressioni

11 marzo 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/80
    Cambio solo automatico e tetto in tela ripiegabile elettricamente per la variante cabrio della nuova fortwo, che brilla per agilità e maneggevolezza ma migliora anche nel confort....

    Pagina 1

    Fra gli artefici del successo della “rivoluzione” che ha interessato il brand materializzatasi attraverso la sinergia con Renault e con la Twingo in particolare che ha consentito di riportare a listino anche la versione a quattro porte c’è un autentico “ciclone”, di nome Annette Winkler, che della Smart non è soltanto l’amministratore delegato, ma anche la principale sostenitrice, tanto è il coinvolgimento emotivo che la “signora” mette ogni volta che di mezzo c’è una nuova Smart. E la nuova cabrio è una di quelle Smart davvero speciali. “E’ quella che esprime meglio il valore su cui si basa il nostro marchio: la gioia di vivere in città” spiega la Winkler forte dei grandi successi che la seconda generazione della city car ha ottenuto l’anno scorso: +33% di vendite nel mondo, addirittura + 72,5% in Europa e anche + 52% in Italia che è il primo Paese per numero di unità vendute all’anno e Roma la città a livello mondiale dove da sempre si vendono più Smart. Con la cabrio che da sempre rappresenta una quota consistente delle immatricolazioni di Smart: oltre 220.000 le cabrio vendute fino ad oggi, il 15% del totale Smart.

    Seguendo l'esempio della versione precedente, anche la nuova “scoperta” adotta la soluzione del tetto in tela apribile con lunotto in vetro e montanti smontabili per offrire un’esperienza di guida unica a cielo aperto, ma anche la massima flessibilità di utilizzo della vettura. ll look non riserva sorprese rispetto a quello della fortwo coupé ad eccezione della capote scura, detta “tritop”, rivestita esternamente in tessuto poliacrilico per proteggere i due occupanti quando il sole picchia in testa e dentro in misto poliestere e cotone. Tra il rivestimento interno è stato inserito uno strato di caucciù la rende spessa 20 mm. La nuova capote è anche un po’ più grande (1,8 mq) rispetto al passato per coprire la fortwo cabrio e la rende più macchina rispetto al modello che ha sostituito. La capote che è disponibile nelle colorazioni blu, rosso e nero, si apre in soli 12 secondi e può essere azionata a qualunque velocità e anche dal telecomando ed è in grado di offrire un'apertura totale di 1,8 metri quadrati o premendo il bottone del comando elettrico vicino al cambio. Il tetto pieghevole e scorrevole si ripiega dietro ai sedili e al roll bar, ma non serve essere fermi e neppure rallentare. La nuova Smart fortwo cabrio si scopre anche in autostrada, volendo: il meccanismo non impone limiti di velocità.

    Rispetto alla versione coupé è stato modificato il design della cellula Tridion con un montante posteriore di nuovo disegno, speciali rinforzi e una barra superiore interna offrendo così una rigidità torsionale superiore del 15%. All’interno il quadro strumenti si scinde in due parti proprio come in passato. Questa volta però il contagiri e l'orologio non sovrastano la plancia al centro, bensì sono stati collocati all'estremità sinistra del posto di guida. Dettagli, quando è la personalizzazione a dettare lo stile di bordo. Presa Usb e ingresso Aux sono parte dell’arredo standard, ma il top di serie passa sotto il segno di Tom Tom, quando l'interfaccia è declinato nel segno di un display touch da 7”. Il sistema sfrutta dei servizi web, grazie ad una scheda Sim integrata in vettura. Altrimenti si può fare affidamento alle doti del proprio telefonino e fare rifermento allo Smart Media-System che sfrutta la tecnologia MirrorLink. Apartire dall'allestimento Proxy è disponibile la Smartphone connection. Si tratta di un supporto universale con ricarica integrata per smartphone con display sino a 5 pollici. E poi si può fare riferimento alla App Smart Cross Connect, che contiene una serie di applicazioni per utilizzare il proprio telefono sia come fonte musicale sia come navigatore. 

    SU STRADA

    La nuova Smart fortwo cabrio è equipaggiata di serie col Crosswind Assist, l'Hill Assist e potrà essere equipaggiata anche con il Forward Collision Warning, mentre il Lane Keeping Assist, è disponibile per entrambe le versioni il 1000 cc da 71 Cv e il 900 cc turbo da 90 Cv. Le due varianti che sono abbinate di serie al cambio automatico Twinamic a doppia frizione a sei marce con i comandi al volante dichiarano un consumo medio di 4,3l/100 km.

    La più potente 90 Cv con cambio automatico ottiene i migliori risultati con 4,2 l/100 km e 97 g/ km. La capote in tela consente di viaggiare comodamente in tutte le stagioni. Ottimo il cambio a doppia frizione e utili i comandi al volante specie soprattutto quando si passa ad una guida più sportiva. I due motori offrono un’alternativa ad un utilizzo prettamente urbano la 71 Cv o ad una guida anche in autostrada nei viaggi più lunghi quella da 90 Cv. Secondo Smart rispetto alla coupé si perde circa mezzo secondo nel passaggio da 0 a 100 km/h, ma è impossibile accorgersene. Per la 70, la vivacità è quella che basta per muoversi in città: i 40 kg in più rispetto alle versioni “chiuse” non limitano di molto le prestazioni.

    Nel traffico, come le altre Smart, la cabrio è “campionessa” di agilità e gira in fazzoletto: appena 7 metri il diametro di sterzata, coi comandi che sono davvero leggeri. Nella versione chiusa, la dotazione non è sempre completissima visto che si paga anche il frangivento: costa 58 euro. La nuova Smart cabrio è in vendita a dei prezzi a partire da 17.640 euro per la fortwo 70 e da 18.810 euro per la 90 fortwo. Cinque le varianti di allestimento previste anche per la cabrio così come per la berlina:Youngster, Urban, Passion, Proxy e Prime con dei sovrapprezzi che sono compresi fra un minimo di 550 euro fino ad un massimo di 2.300 euro. Come già proposto sulla variante coupé anche la cabrio potrà essere equipaggiata del nuovo Urban Style Package con assetto ribassato, cerchi in lega e finiture nere sui passaruota.


    E’ stata, inoltre, ampliata la gamma di accessori disponibili, mentre sono oltre 100 le diverse combinazioni cromatiche possibile per la cabrio, tutte soluzioni che in parte sono state riprese dalla versione coupé. Dopo la cabrio entro l’anno sono previste altre due importanti novità per l’offerta Smart: si tratta della versione più "performante", la Brabus riservata non solo alla fortwo, ma anche alla forfour, mentre entro la fine dell’anno sarà presentata la nuova Smart elettrica in vendita nel 2017. I nuovi arrivi consentiranno a Smart un più ampio “mercato ”in particolare la versione elettrica.

    Garantendo nel contempo alla Smart di continuare ad essere il modello di riferimento per il car sharing urbano un servizio che più di altri modelli la “piccola” Mercedes ha contribuito a far diventare una presenza costante nel panorama delle grandi città di tutto il mondo, favorendo la mobilità a bassi costi e più sostenibile. In tal senso l’arrivo di un’offerta Smart cabrio elettrica potrebbe ulteriormente garantire un’opportunità di utilizzo nelle tipiche località delle vacanze o anche semplicemente un’insolita e per certi versi unica occasione per i tanti appassionati di vetture a “cielo aperto”, poco intenzionati ad utilizzarla tutto l’anno che così potrebbero garantirsi il piace della guida a cielo aperto anche soltanto per un fine settimana. 

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta