Nuova smart forfour, si fa in quattro

2 febbraio 2015
Dario Chiozzotto
  • Salva
  • Condividi
  • 1/24
    La nuova generazione della forfour a motore e trazione posteriore offre un abitacolo spazioso, ben rifinito e un comportamento dinamico molto sicuro. Migliora anche il confort, ma il bagagliaio ...

    Pagina 1

    Loading the player...

    La praticità della fortwo, con la versatilità garantite delle due portiere e dai due posti in più. Per questa seconda generazione smart ha piani decisamente ambiziosi. Lunga appena 3,49 metri, larga 1,66, proprio come la sorella minore, e alta 1,55, mantiene al sua vocazione prettamente urbana con un angolo di sterzata molto, molto ridotto: 8,65 metri appena. Il pianale è quello della Renault Twingo ma il look è personale, arrotondato ma al tempo stesso un pò più moderno della precedente. Insomma, piace o non piace, ma non lascia certo indifferenti.

    INTERNI
    Quel che conta, però, è il passo più generoso e soprattutto l’ampio raggio di apertura, quasi 90 gradi, delle due portiere posteriori che facilitano l’accessibilità. L’ abitacolo è più confortevole e luminoso, grazie al tetto Panorama e materiali e finiture di un livello nettamente superiore rispetto alla precedente. Le plastiche e il tessuto della plancia sono morbide al tatto e gli assemblaggi più curati e precisi.La strumentazione comprende un classico tachimetro centrale e un display sempre ben visibile.

    Il contagiri è, un po' inspiegabilmente, optional ( 153 euro) così come manca la regolazione in altezza del sedile guidatore. Due scelte un po' discutibili, ma sono davvero gli unici due piccoli appunti ad un abitacolo altrimenti ben realizzato con sedili comodi e ben imbottiti, comandi facili e intuitivi, un volante sportivo multifunzione in pelle a tre razze dall’ottimo grip ed uno schermo touch-screen centrale da 7” di infotainment Smart Media-System con autoradio/navigatore anch’esso di immediato impiego.

    BAGAGLIAIO
    Il pratico e ampio portellone vi consente poi un comodo accesso al bagagliaio con un volume disponibile pero' non molto ampio : 185 litri. E' il dazio dovuto all collocazione del motore, unitamente a una soglia di carico piuttosto alta (800 mm). Reclinando il divano posteriore la capacità del bagagliaio può essere ampliata però fino a 975 litri, fornendo una superficie di carico ancora più ampia. Non vi basta? Basta ribaltare con un gesto lo schienale del sedile lato passeggero e la forfour offre una lunghezza di carico di 2,22 metri.

     

     

    SU STRADA

    Loading the player...

    Per questo primo contatto abbiamo scelta la versione da 71 cv. E’ realizzata, lo ricordiamo, sul medesimo pianale della nuova Renault Twingo, mantiene l’impostazione a motore e trazione posteriore e proprio per questo si dimostra estremamente agile e maneggevole. Terreno d’elezione rimane la città, con un diametro di sterzata davvero irrisorio, ma come la nuova fortwo è senza dubbio più matura, più auto. Lo sterzo è leggero,  ma progressivo e un po' più pronto che in passato, con un migliore ritorno, il comportamento fluido ed omogeneo, la frenata efficace.

    Merito anche della carreggiata più larga e del tre cilindri da 71 Cv, un‘unità silenziosa a velocità stabilizzata ed esente da vibrazioni al minimo. Tanto che alle andature autostradali sono più i fruscii provenienti dai montanti anteriori ad infastidire che non  il timbro del piccolo tre cilindri. La particolare impostazione, motore e trazione posteriori, non modifica sostanzialmente il comportamento al limite che resta sottosterzante.

    Nei trasferimenti di carico resta inoltre stabile e ben bilanciata. L' esp è tarato in maniera molto conservativa e interviene sempre con largo anticipo. Certo, non è un fulmine e l'indole è molto tranquilla, considerato anche l’aggravio di circa 100 kg in più ripetto alla fortwo, e se cercate un pizzico di carattere in più, meglio optare l’unità sovralimentata da 90 Cv.

    Soffre soprattutto una certa lentezza in ripresa e ci si trova spesso così a scalare marcia un po' più del dovuto per ottenere un po' di grinta. Migliorato infine  il confort acustico e soprattutto quello sospensivo, con un ritorno molto più filtrato e meno secco su pavè e tombini. Un ultima nota riguarda i consumi, sempre contenuti con una media, in questo primo test di 17 km/l; peccato solo per il serbatoio un po' piccolo ( 28 litri). 

     

     

    Qui la forfour nei primi test al banco...

     

     

     

     

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Loading the player...
    Loading the player...
    Loading the player...
    Sposta