Peugeot 308 GTi MY17: l'anello mancante

3 giugno 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Peugeot 308 GTi MY17: l'anello mancante
Della rinnovata 308 si conosceva tutto, tranne le caratteristiche della versione sportiva GTi. A un’estetica ancor più aggressiva che in passato si accompagna il confermato 1.6 turbo benzina da 272 Cv.

Firmata da Peugeot Sport

Peugeot 308 GTi MY17: l'anello mancante

Del profondo restyling dedicato alla Peugeot 308 avevamo già parlato, ma mancava un tassello fondamentale… la GTi! Vale a dire la versione sportiva della media francese. Da tradizione firmata dal reparto Peugeot Sport, condivide con la “sorella” più tranquilla gli upgrade estetici e multimediali portati in dote dal model year 2017, cui si aggiungono alcuni plus esclusivi.

Coupe Franche per farsi notare

Peugeot 308 GTi MY17: l'anello mancante

La mascherina dalla finitura a effetto tridimensionale e i gruppi ottici anteriori corredati (di serie) delle luci diurne a LED sono alcune delle novità estetiche che caratterizzano la rinnovata gamma 308. A questi elementi comuni, la GTi affianca un paraurti specifico dal design inedito, prese d’aria modificate nella parte inferiore, finiture total black per la mascherina e la verniciatura in rosso sia della scritta Peugeot sia dello spoiler anteriore. Costituiscono invece un’eredità del passato i cerchi in lega Carbone da 19 pollici abbinati agli pneumatici Michelin Pilot Super Sport, lo spoiler al lunotto e lo scarico a doppia uscita tonda separata “annegato” nell’estrattore. La finitura bicolore Coupe Franche è ora disponibile, oltre che in nero e rosso, anche in nero e blu.

Differenziale Torsen

Non cambia il “cuore” della 308 GTi. Sottopelle pulsa infatti il consueto 4 cilindri 1.6 16V turbo a iniezione diretta della benzina di provenienza RCZ R, proposto nello step da 272 Cv e 330 Nm di coppia in abbinamento al cambio manuale a 6 rapporti. 308 GTi scatta così da 0 a 100 km/h in 6,0 secondi. Rispetto alle 308 “normali” l’assetto è ribassato di 11 mm e il reparto sospensioni si avvale di molle e ammortizzatori nettamente più rigidi. Non manca una perla tecnica sempre più rara: il differenziale a slittamento limitato Torsen anziché l’ennesimo controllo di trazione evoluto che simula elettronicamente l’operato di un sistema meccanico. Un’ulteriore analogia con la coupé RCZ R – ormai uscita di produzione – al pari dell’impianto frenante maggiorato forte di dischi anteriori da 380 mm di diametro, sui quali lavorano pinze a 4 pistoncini, e posteriori da 268 mm.

Completano la dotazione della 308 GTi i gruppi ottici full LED, i rivestimenti interni in tessuto e Alcantara con impunture rosse a vista e i sedili iper contenitivi Peugeot Sport in pelle e Alcantara. Prezzi in via di definizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta