SOCIAL

CERCA

In copertina, la prima Suv di Seat che mostra un chiaro family feeling e nasconde la ben nota tecnologia tedesca del Gruppo Volkswagen. Ma non finisce qui
In edicola Automobilismo di ottobre

Nuova Opel Karl 1.0, piccola a chi?

Tra la Adam e la Corsa arriva la Karl, city car cinque posti e cinque porte solida e concreta. Leggera, intuitiva e maneggevole, grazie al compatto 3 cilindri non consuma troppo. Il bagagliaio, però, non è molto capiente e....(listino)

Dario Chiozzotto

Chiariamolo subito: non è una vettura trendy, modaiola né fashion. Per quello, in Casa Opel, c’è la Adam. Qui abbiamo cinque posti omologati, cinque porte, un solo motore a benzina, un bagagliaio da 215 litri, il tutto in 3,68 metri e con un prezzo d' attacco inferiore ai 10.000 euro. Di impegnativo, dunque, resta in realtà solo il nome, un omaggio a Carl von Opel, figlio primogenito del fondatore della Casa, dato che la nuova arrivata punta tutto, design incluso, sulla semplicità e sulla funzionalità, in perfetto stile teutonico. Intuitiva da guidare, molto maneggevole in città, è solo un po' pigra sotto i 3.000 giri e il bagagliaio offre una capacità inferiore ( 215 litri) a quella di molte concorrenti.

L'erede della Agila nasce come un progetto autonomo, la precedente era il risultato di un accordo con Suzuki, e si allinea nel look al recente corso stilistico Opel, vedi Adam e Corsa, da cui riprende i tratti frontali con un'ampia griglia trapezoidale e fari molto sagomati che si prolungano verso i montanti anteriori. La linea di cintura è alta, con il finestrino posteriore molto rastremato che termina quasi in prossimità del lunotto. La parte posteriore ha invece uno sviluppo più orizzontale, con gruppi ottici bicolore verticali e il logo Opel in bella evidenza.

 

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia