Anche la Clubman diventa John Cooper Works

17 dicembre 2016
Redazione Automobilismo
Anche la Clubman diventa John Cooper Works
Debutta la Clubman con il 2 litri da 231 cavalli, il motore più potente mai montato su un'auto della serie

Anche la clubman diventa john cooper works

L’ultima generazione delle John Cooper Works di MINI conquista anche il segmento delle compatte premium abbinandosi alla Clubman. Con la nuova Clubman John Cooper Works l’indole fortemente sportiva tipica delle JCW raggiunge nuove dimensioni grazie alla combinazione del più potente motore mai montato su una MINI con il sistema di trazione integrale All4, un due litri a benzina da 231 CV, 39 in più rispetto alla MINI Clubman Cooper S. Oltre alla nuova versione del sistema All4 a regolazione elettroidraulica, il motore è abbinato di serie anche alla trasmissione manuale a sei rapporti, mentre a richiesta è disponibile il cambio Steptronic sportivo ad otto marce. Accelerazione da 0 a 100 orari in 6,3 secondi, ma contenuti in 7,4 litri/100 km nel ciclo combinato. La nuova MINI Clubman John Cooper Works si caratterizza inoltre per impianto di scarico sportivo, per impianto frenante sportivo targato Brembo, i cerchi in lega John Cooper Works da 18 pollici Black Grip Spoke e il pacchetto Dynamic Traction Control, Electronic Differential Lock Control e Performance Control. Una vera 5 posti con volume base del bagagliaio di 360 litri che può salire a 1.250 litri ripiegando lo schienale del divanetto posteriore, divisibile a richiesta nel rapporto 40:20:40. Gli interni si distinguono per sedili sportivi John Cooper Works in Dinamica/stoffa carbon black con poggiatesta integrati, battitacco JCW, cielo del tetto colore antracite e volante in pelle JCW (con tasti multifunzione e paddles) in combinazione con la trasmissione Steptronic. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta