Honda, la Civic Type R stabilisce nuovi record su cinque circuiti europei

14 giugno 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/21
    I tempi sul giro sono stati registrati dalla versione di serie senza modifiche meccaniche. Le sfide sono state vinte nei circuiti di Silverstone, Spa-Francorchamps, Monza, Estoril e Hungaroring....(guarda tutti gli on board)

    Honda, la civic type r stabilisce nuovi record su cinque circuiti europei

    La Honda Civic Type R (qui la nostra prova) ha attraversato l’Europa in lungo e in largo con l’obiettivo di stabilire nuovi tempi di riferimento per le vetture di serie a trazione anteriore su cinque leggendari circuiti in tutta Europa. Ispirandosi alla Civic Type R che ha conquistato il minor tempo di percorrenza sul giro con vetture a trazione anteriore nel circuito del Nürburgring Nordschleife a maggio 2014, il team Honda ha intrapreso questa sfida europea per permettere a Type R di aggiudicarsi il titolo di compatta a trazione anteriore dalle prestazioni più elevate.



    L’attività è iniziata ad aprile, in un giorno battuto dalla pioggia, a Silverstone: la casa del Gran Premio di Gran Bretagna. Il tre volte vincitore del British Touring Car Championship (BTCC, campionato britannico vetture turismo), Matt Neal, si è messo al volante segnando un tempo di 2 minuti 44,45 secondi. Non soddisfatti di questo tempo, Matt e il team sono ritornati sul circuito nello stesso mese per segnare – sull’asciutto – un tempo di 2 minuti 31,85 secondi.

    A inizio maggio, l’attenzione si è spostata sul circuito Spa-Francorchamps del Belgio. Sulla pista, prediletta dai piloti di tutte le nazionalità e contraddistinta dalla famosa sezione Eau Rouge, si è lanciata la new-entry del team di Honda Racing, Rob Huff. Huff ha divorato letteralmente il circuito in 2 minuti 56,91 secondi.

     

    Con due risultati positivi all’attivo, lo storico circuito di Monza era la tappa successiva. Un altro pilota della squadra WTCC di Honda, l’ungherese Norbert Michelisz, si è lanciato nella famosa Parabolica concludendo il giro in 2 minuti 15,16 secondi. È salita quindi l’adrenalina in vista dell’ultima prova all’Hungaroring: prima, però, la tappa all’Estoril con Tiago Monteiro pronto a lanciarsi sul circuito di casa. Purtroppo, un brutto incidente nella gara WTCC in Germania ha messo fuori gioco l’asso di Honda.

    Il pilota portoghese e conducente della Safety Car della WTCC, Bruno Correira, viene convocato con un preavviso di 24 ore. Dopo un solo giorno di prove, Bruno segna un tempo di 2 minuti 4,03 secondi. Infine, la squadra arriva all’ultima sfida in Ungheria il 6 giugno. Il pilota perfetto per questa missione è ancora una volta Norbert Michelisz, qui vincitore nel 2015 alla guida di una Civic Type R WTCC per la scuderia indipendente Zengõ Motorsport.

    Nell’arco di due giorni, Norbert ha spinto la sua Type R al massimo per segnare un tempo di 2 minuti 10,85 secondi.


    Ecco i tempi:

     

     

    Data

    Circuito

    Tempo di percorrenza sul giro

    Pilota

    4 aprile 2016

    Silverstone (Circuito del GP), Regno Unito

    2’44,45 (bagnato)

    Matt Neal (GBR)

    26 aprile 2016

    Silverstone (Circuito del GP), Regno Unito

    2’31,85 (asciutto)

    Matt Neal (GBR)

    10 maggio 2016

    Circuito di Spa-Francorchamps, Belgio

    2’56,91

    Rob Huff
    (GBR)

    23 maggio 2016

    Autodromo Nazionale Monza (Circuito del GP)

    2’15,16

    Norbert Michelisz
    (HUN)

    31 maggio 2016

    Autódromo do Estoril, Portogallo

    2’04,08

    Bruno Correia (POR)

    6 giugno 2016

    Hungaroring, Ungheria

    2’10,85

    Norbert Michelisz
    (HUN)

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta