Nuova Ford Fiesta ST 2018, motore a tre cilindri ma con 200 CV

28 febbraio 2017
Redazione Automobilismo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/20
    Al Salone di Ginevra sarà esposta anche la nuova piccola sportiva con una novità sostanziale sotto al cofano, un 1.5 tre cilindri con la deattivazione

    Nuova ford fiesta st 2018, motore a tre cilindri ma con 200 cv

    Svolta nel segno del downsizing per Ford che fa scendere in campo la nuova Fiesta ST con un tre cilindri da 200 CV. Al Salone di Ginevra sarà esposta la variante veloce dell’utilitaria americana che monterà sotto al cofano un 1.5 tre cilindri da 200 CV e 290 Nm: motore piccolo ma tanta potenza che consentono alla Fiesta ST di schizzare da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi. Questa terza generazione, dunque, sarà la prima a montare un tre cilindri ma anche la prima ad avere il selettore per la modalità di guida che consentirà di scegliere fra Normal, Sport e Track.

     

    Il selettore di guida sulla nuova Ford Fiesta ST regola motore, sterzo e controlli di stabilità. Oltre al sistema che genera il suono del motore nell’abitacolo, da impostazioni più “civili” a quelle più “sonore”. In effetti, prestazioni a parte, un tre cilindri non brilla certo per la voce di cui può disporre, anche quando gli si tira il collo.

     

    Tre cilindri (che va a due)

    La nuova Ford Fiesta ST arriverà in Europa – e dunque anche in Italia – all’inizio del 2018, in configurazione 3 porte o 5 porte. Il nuovo motore tre cilindri Ecoboost da 1,5 litri monta la sovralimentazione turbo con un design ottimizzato delle turbine, iniezione ad alta pressione e doppia fasatura variabile delle valvole: questo per “coniugare grandi prestazioni con straordinaria efficienza” dice Ford. La nuova tecnologia Ford di disattivazione dei cilindri, implementata per la prima volta al mondo su un motore 3 cilindri, l’EcoBoost 1.0, migliorerà ulteriormente l’efficienza nei consumi e nelle emissioni, senza influire sulle prestazioni, della nuova generazione di Fiesta ST, interrompendo l’afflusso di benzina e il movimento delle valvole quando le condizioni di guida non richiedono la piena disponibilità di potenza, come nel caso dell’andatura a velocità di crociera. L’applicazione è in grado di disattivare/riattivare 1 dei 3 cilindri in soli 14 millisecondi, 20 volte più velocemente di un battito di ciglia.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta