Nuova Ferrari 488 GTO: il cavallino vitaminizzato

1 February 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Nuova Ferrari 488 GTO: il cavallino vitaminizzato
Con un V8 da circa 700 cavalli di razza la Lamborghini Huracan Performante, McLaren 720S e Porsche 911 GT2 RS sono state avvisate.

La rete a volte è malandrina e si lascia scappare informazioni spesso confidenziali che, invece, non andrebbero rivelate specialmente in tempi non maturi. E' un pò quello che è successo per la Casa di Maranello che si è vista pubblicare in rete alcune immagini e la relativa scheda tecnica di quella che dovrebbe essere la futura Ferrari 488 GTO. Si perché la supersportiva del cavallina, il cui nome non è ancora stato confermato, avrebbe dovuto fare la sua apparizione mondiale al prossimo Salone dell'auto di Ginevra ma, questa "spoilerata" in rete ha rovinato i piani Marchio di supersportive italiane.

Più leggera e stabile

Facendo allora affidamento su quanto rivelato dal post caricato in internet cerchiamo di fare il punto della situazione. La nuova supersportiva modenese sarà basata sull'attuale Ferrari 488 GTB ma introdurrà non pochi miglioramenti sul fronte del motore, dell'aerodinamica, delle prestazioni e del peso. Dal punto di vista estetico assisteremo più a un upgrade aerodinamico piuttosto che a un vero e proprio stravolgimento di linee. Il cofano anteriore, le minigonne, i labbri anteriore e posteriore, il cofano posteriore e i cerchi in lega saranno realizzati in fibra di carbonio così da avere una netta riduzione sia delle masse sospese che di quelle non sospese, rendendo la 488 GTO 2018 molto più leggera, agile e reattiva dell'attuale 488 GTB. Allo stesso tempo, pur senza stravolgere troppo le linee attuali con grosse ali, la nuova 488 GTO farà affidamento su un pacchetto aerodinamico nettamente più prestazionale caratterizzato da una nuova apertura sul cofano anteriore e da sfoghi sulle fiancate, entrambe per il passaggio dell'aria, da un fondo piatto e da un assetto ribassato che renderanno la sportiva di Maranello ancor più stabile e incollata al terreno.

Nuova Ferrari 488 GTO: il cavallino vitaminizzato

Performance esaltanti

Ma è sotto il cofano dove la nuova 488 GTO apporterà le maggiori modifiche. Il propulsore V8 biturbo da 3.9 litri, lo stesso della 488 GTB, sosterrà una notevole cura dimagrante così da renderlo ben il 10% più leggero. Sfruttando poi alcuni componenti ripresi dalle Ferrari da corsa e l'esperienza maturata durante gli anni nel Motorsport, questo motore dovrebbe essere in grado di oltrepassare i 700 CV classificandosi come il motore a otto cilindri più potente mai utilizzato su una Ferrari da strada. Per poter gestire, infine, una tale potenza la nuova 488 GTO sfrutterà dei controlli elettronici più evoluti e uno sterzo più diretto che la renderanno ancora più piacevole in pista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta