Abarth 124 Spider 10 nuovi video e il listino che parte da 40.000 euro

31 marzo 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/64
    Dieci nuovi video e il listino pdf italiano della Abarth 124 Spider che parte da 40.000 euro necessari per la versione con cambio manuale ....

    INTRO

    Abarth torna sul palcoscenico internazionale del Salone di Ginevra 2016 con una grande novità: l'esordio della Abarth 124 spider. È l'erede dell'omonima roadster che portò Fiat a vincere il suo primo Campionato Europeo Rally negli anni Settanta ed è, come l'antesignana, una vettura divertente e non convenzionale, destinata a diventare un'icona del piacere di guida.

    Il listino pdf italiano che alleghiamo in alto, parte da 40.000 euro necessari per la versione con cambio manuale e 42.000 euro per l' automatico , sempre a 6 rapporti. 


    Ha tutte le qualità per appagare anche i guidatori più esigenti: trazione posteriore, sospensioni raffinate e un motore turbo 1.4 MultiAir a quattro cilindri da 170 CV sotto il cofano, nella versione con cambio manuale a 6 marce o con cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse a 6 marce con selettori al volante. Anche lo stile e le proporzioni della vettura esprimono il massimo  dinamismo: profilo slanciato, cofano lungo, due posti con una seduta a ridosso dell'asse posteriore per "sentire" al meglio la strada. Il design degli interni rispecchia la cura artigianale orientata alla performance che caratterizza  il marchio dello Scorpione, senza tralasciare i dispositivi per la sicurezza e per il comfort.

    Avelata anche la nuova Abarth 124 rally , il prototipo sviluppato dalla Squadra Corse Abarth. Sotto il cofano è allogiato un potente motore 1800 turbo a iniezione diretta da 300 CV. Trazione posteriore con differenziale autobloccante per prestazioni di spessore. Soluzioni tecniche raffinate per rendere la nuova Abarth protagonista dei rally. A oltre 40 anni dalla sua ultima gara ufficiale, il Rally di Montecarlo del 1976, l'Abarth 124 rally torna dunque con la stessa filosofia: collaudare in condizioni estreme le soluzioni tecniche delle vetture stradali e garantire la massima affidabilità.


    MOTORE
    Sotto il cofano si nasconde il motore 1800 cm3 bialbero turbo a iniezione diretta. Grazie alle diverse mappature selezionabili garantisce una potenza fino a 300 CV a 6500 giri e un'ottimale curva di coppia, elemento fondamentale per permettere al pilota il bilanciamento con sterzo e acceleratore in sovrasterzo. Lo sviluppo è stato pensato per garantire affidabilità e prestazioni anche nelle condizioni estreme tipiche dei rally: ghiaccio, terra, polvere, acqua, alte temperature. Anche la trasmissione è stata sviluppata per esaltare le prestazioni: il motore è infatti accoppiato a un rapido cambio sequenziale a 6 marce con shift paddles e la motricità è garantita anche dal differenziale autobloccante meccanico.

    Il motore è montato dietro l'asse anteriore, per l'abitacolo e il vano motore sono stati utilizzati materiali leggeri e resistenti, mentre la capote è stata sostituita da un hard top fisso in materiale composito. Con questi accorgimenti, la distribuzione dei pesi vede una leggera prevalenza al retrotreno, in modo da assicurare la massima motricità anche in condizioni di bassa aderenza. Il baricentro è stato ulteriormente abbassato rispetto alla vettura stradale a vantaggio della tenuta di strada e della sincerità di comportamento.

    FIA
    La nuova Abarth 124 spider nasce agile e leggera, e la versione rally è ulteriormente affinata per essere protagonista nelle competizioni. L'omologazione nella categoria FIA R-GT ha richiesto rinforzi strutturali per garantire una resistenza ancora maggiore alle sollecitazioni e i più elevati standard di sicurezza per l'equipaggio, e la scocca presenta ora un "roll cage" di sicurezza. Tutto il progetto è stato elaborato per la ricerca della massima efficienza ed ergonomia, e per assicurare a pilota e navigatore non solo prestazioni elevate, ma anche attenzione a ogni piccolo dettaglio, come la disposizione dei comandi interni e lo spazio disponibile in abitacolo.

    SOSPENSIONI
    I rally sottopongono le vetture a sollecitazioni estreme; ecco perché lo schema meccanico della vettura di serie è stato ulteriormente sviluppato: il quadrilatero alto anteriore e il multilink posteriore prevedono una cinematica specifica, con giunti metallici per la massima precisione di guida, ampie regolazione degli angoli caratteristici e un'escursione maggiore per affrontare diversi fondi stradali; le impostazioni regolabili degli ammortizzatori forniscono un grip più elevato. 

    Infine, il codice SE139 del progetto affonda le radici nel cuore pulsante della storia del brand, rifacendosi direttamente a Karl Abarth. La sigla SE sta infatti per "Sports" ed "Experimental", collegamento diretto ai valori Abarth di produzione artigianale e progresso tecnico. Invece, il numero progressivo 139 ricorda che in 67 anni di storia Abarth ha sviluppato in media due progetti da corsa all'anno: un risultato che pochi altri produttori automobilistici possono vantare.

    VIDEO

     

     

     

     

     

    DESIGN

    Il design della Abarth 124 spider riflette lo schema meccanico della vettura: un lungo cofano motore, sbalzi corti e un abitacolo vicino all'assale posteriore per permettere al guidatore di "sentire" la strada. Il rapporto abitacolo/cofano è simile a quello delle auto da corsa. Dal parafango anteriore emerge una linea orizzontale che si slancia verso il retro poi raccordarsi alla linea posteriore vicino al fanale: è una  reinterpretazione della carrozzeria della storica 124 spider. Il design è stato sviluppato pensando alle prestazioni: l'ampia presa d'aria del paraurti anteriore e l'estrattore aerodinamico di quello posteriore sono stati affinati in galleria del vento, come pure lo spoiler posteriore e il frangivento che contribuiscono a gestire al meglio i flussi d'aria. 

    Le finiture dei cerchi in lega da 17", della cornice del parabrezza e dei roll bar sono in colore "Grigio Forgiato", scelto per sottolineare l'anima grintosa e tecnica della vettura. All'interno del paraurti sono inseriti due elementi a contrasto con il nero della griglia: uno spoiler anteriore e un tappo gancio traino color "Rosso Corsa" che caratterizzato il look del frontale e richiamano la presenza del classico gancio traino rosso da track day. Il rosso è richiamato inoltre nelle calotte degli specchietti retrovisori.

    Questi tre elementi, qualora in combinazione con le vernici rossa e blu della carrozzeria, saranno presenti in colore Grigio Titanio. Insieme alla calandra esagonale anteriore, le linee originali del frontale contribuiscono a conferire alla vettura una spiccata personalità. Le "gobbe" sul cofano sottolineano la posizione longitudinale del motore: si tratta di un richiamo alla 124 spider originale. Gli esclusivi fari a LED, anteriori e posteriori, aggiungono espressività alla vettura, di giorno e di notte. Un dettaglio importante dei fanali posteriori sono gli inserti in tinta carrozzeria che formano una superficie luminosa ad anello.

    La parte posteriore della Abarth 124 spider è caratterizzata da due elementi: la sezione a coda di rondine dei parafanghi posteriori e le luci posteriori orizzontali, che riprendono caratteristiche proprie dell'antesignana. La forma dei parafanghi posteriori, la cui superficie superiore rientra verso il cofano baule, dona al retro dell'auto una caratteristica sagoma a V. L'automobile è disponibile in cinque diverse colorazioni: due tonalità pastello, "Bianco Turini 1975" e "Rosso Costa Brava 1972", e tre metallizzate, "Blu Isola d'Elba 1974", "Grigio Portogallo 1974" e "Nero San Marino 1972". Anche il nome di queste colorazioni intende essere un tributo ai prestigiosi successi ottenuti dal marchio nel mondo dei rally. La colorazione di serie è il Nero San Marino 1972. L'Abarth 124 spider è dunque l'unica della sua categoria ad essere offerta di serie con una vernice metallizzata.

    Come detto, le vetture sono dotate di cofani con trattamento nero opaco. Questa finitura è un chiaro richiamo alla storica Abarth 124 Rally che adottava questa soluzione per ridurre i riflessi del sole sul pilota. Il cliente potrà però scegliere di avere la propria Abarth 124 spider con cofani in tinta carrozzeria, senza alcun aggravio di costo.

    GLI INTERNI

    Anche l'interno rispecchia il DNA Abarth, con un'impronta complessiva orientata a garantire una buona ergonomia. I sedili in pelle, contenitivi e al contempo molto confortevoli, mantengono il guidatore in una posizione di guida ideale, più bassa e arretrata possibile, per poter avvertire meglio ogni movimento laterale della vettura. Inoltre, i comandi sono perfettamente in linea con l'impostazione sportiva della vettura: la posizione della pedaliera in alluminio, il volante verticale e la leva del cambio corta garantiscono un'esperienza di guida totalmente coinvolgente.

    La plancia presenta un ampio contagiri con sfondo rosso in posizione centrale di fronte al pilota e il sistema di avviamento a pulsante senza chiave.
    Il comfort è garantito dai sedili riscaldati di serie, oltre che dall'ottimo isolamento fornito dal parabrezza acustico, dal lunotto antirumore e dalla capote doppio strato. Quest'ultima è studiata per poter essere aperta e chiusa con un'unica mano dal posto guida ed in pochi secondi. Una volta ripiegata dietro i sedili non occupa spazio all'interno del bagagliaio.

    ASSETTO

    L'Abarth 124 spider è dotata di un differenziale autobloccante meccanico di serie, per garantire motricità e trazione anche nelle situazioni più critiche e fornire un comportamento più dinamico. Le masse sono concentrate all'interno del passo, anche grazie al motore installato dietro l'asse anteriore, per garantire un'agilità ottimale. La meccanica raffinata e l'impiego di materiali speciali hanno permesso di limitare il peso a soli 1060 kg, per un rapporto peso/potenza di 6,2 kg/cv, il migliore della sua categoria; inoltre, la perfetta ripartizione dei pesi in ordine di marcia di 50/50 garantisce un buon bilanciamento.

    Per ottenere la conformità ai severi standard riguardanti la sicurezza dei pedoni, è stato sviluppato un sistema con cofano attivo che consente di non intervenire con modifiche che aumenterebbero il peso complessivo e danneggerebbero il bilanciamento della vettura. Tramite sensori sulle traverse e due piccole cariche pirotecniche posizionate nel vano motore, il sistema è in grado di rilevare l'urto contro un pedone e di attivarsi in pochi millisecondi, creando uno spazio di sicurezza tra cofano e motore, attenuando così le conseguenze dell'impatto.

    Le sospensioni della 124 spider utilizzano uno schema a quadrilatero alto all'anteriore e una architettura multilink a 5 bracci al posteriore. Il setup è calibrato specificamente per aumentare la stabilità in curva e in staccata. Il feedback di guida sullo sterzo è stato ottimizzato attraverso una taratura sportiva specifica del sistema di servoassistenza.  Inoltre, gli ammortizzatori Abarth by Bilstein, le molle a taratura specifica e le barre antirollio maggiorate forniscono una maneggevolezza e una precisione di guida ottimali. L'impianto frenante Brembo, con pinze fisse anteriori in alluminio a quattro pistoncini, garantisce spazi di frenata minimi e un'ottima resistenza al surriscaldamento anche dopo un uso aggressivo prolungato, per un feeling del pedale sempre sicuro.

    IL MOTORE

    L'Abarth 124 spider è equipaggiata con un quattro cilindri turbo  da 1,4 litri con tecnologia MultiAir. Il propulsore eroga 170 CV (ovvero circa 124 cavalli per litro) e 250 Nm di coppia, per una velocità massima di 232 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi. Inoltre, dal momento che il sound del motore è un elemento fondamentale in ogni vettura Abarth, la dotazione di serie comprende lo scarico Record Monza con sistema dual mode che permette di variare il percorso dei gas di scarico al variare del regime del motore e di generare un suono intenso e profondo.

    La spider è disponibile con cambio manuale a 6 marce o con il cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse. Il primo garantisce innesti precisi e rapidi, grazie alla leva diretta a corsa corta. Il cambio Sequenziale Sportivo Esseesse è stato oggetto di un'attenta messa a punto per sfruttare la meglio la coppia del motore e trasmettere sensazioni dirette e non filtrate. Gestibile sia attraverso la leva sul tunnel che attraverso le palette al volante, offre cambiate rapidissime. 

    L'Abarth 124 spider è dotata di dispositivi elettronici e caratteristiche di sicurezza attiva all'avanguardia; tuttavia, per garantire che nella guida in pista sia in grado di fornire le sensazioni proprie delle auto da corsa, la nuova 124 spider consente al pilota di disinnestare i controlli elettronici, per vivere appieno il perfetto bilanciamento meccanico e la risposta lineare del motore, veri marchi di fabbrica di un'autentica auto sportiva a trazione posteriore. I controlli elettronici sono integrati dal Drive Mode Selector, un dispositivo di gestione delle prestazioni, operabile attraverso una levetta sul tunnel centrale, che permettere di scegliere tra due diversi settaggi: "Normal" e "Sport", il primo destinato alla guida di tutti i giorni, il secondo ottimizzato per una guida sportiva. Il sistema è in grado di intervenire su più parametri: coppia massima erogabile, risposta del pedale dell'acceleratore, livello di intervento del servosterzo, soglia di intervento dei controlli di stabilità e trazione (se non disinseriti per la guida in pista), sound allo scarico attraverso la gestione motore in fase di cambiata. Inoltre, per le vetture dotate di cambio automatico, interviene sui punti di cambiata e sulla velocità nei passaggi di marcia.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta