SOCIAL

CERCA

Automobilismo di settembre è in edicola. Modella d’eccezione per la copertina la Jaguar XF AWD equipaggiata con il nuovo due litri turbodiesel da 180 Cv. Al motore si associa la trazione integrale permanente che...
E' in edicola il nostro nuovo numero!

Kia Sportage, il listino parte da 21.000 euro

Arriva il Nuovo Kia Sportage con un design completamente rinnovato e nato nel Centro Stile europeo Kia di Francoforte, in collaborazione con gli altri centri Kia di Namyang in Corea e di Irvine in California. Il nuovo Sportage ha un passo maggiorato di 30 mm (2.670 mm) e ...

Scarica gli allegati:

Arriva il Nuovo Kia Sportage con un design completamente rinnovato e nato nel Centro Stile europeo Kia di Francoforte, in collaborazione con gli altri centri Kia di Namyang in Corea e di Irvine in California. Il nuovo Sportage ha un passo maggiorato di 30 mm (2.670 mm) e la lunghezza cresciuta di 40 mm (4480 mm); la larghezza della carrozzeria è rimasta però invariata.



Le versioni GT Line accentuano il carattere sportivo  grazie ai fari al led “ice-cubes” e alle protezioni sottoscocca.Nelle versioni GT Line i doppi scarichi e le protezioni sottoscocca metallizzate aggiungono un' ulteriore intonazione sportiva. La nuova linea nasconde anche la migliore aerodinamica di sempre con un coefficiente Cx che è passato da 0,35 a 0,33 per merito della carenatura inferiore e della nuova forma degli scudi paraurti. I cerchi in lega sono disponibili con diametro di 16, 17 o 19 pollici mentre l'allestimento GT Line prevede di serie cerchi esclusivi da 19 pollici.

INTERNI
All'interno troviamo nuovi inserti metallici e materiali soft-touch con tessuti e pelli in tinte naturali e cuciture a vista lungo la plancia e i pannelli porta. Al centro della strumentazione troviamo un display touch screen da 7 o 8 pollici del nuovo sistema di infotainement Kia HMI (Human-Machine Interface). La console centrale è sempre nera, mentre con l'allestimento GT Line comprende modanature "piano black" e la pedaliera in alluminio. L'aumento del passo di 30 mm fino a 2.670 mm ha comportato un maggior spazio per l'abitacolo e l'incremento di 40 mm della lunghezza (ora 4.480 mm) assieme alla variazioni degli sbalzi (+20 mm per l'anteriore e -10 mm per quello posteriore) ha concesso di modificare l'architettura malgrado la dimensioni di larghezza e di altezza (rispettivamente 1.635 mm e 1.855 mm) siano rimaste invariate.



E' così aumentato lo spazio a disposizione dei passeggeri, con l'altezza sopra la testa a 997 mm (+5 mm) e 993 mm (+16 mm) rispettivamente davanti e dietro, mentre lo spazio per le gambe è cresciuto fino a 1.129 mm (+ 19 mm) anteriormente e 970 mm (+7 mm) posteriormente. I nuovi sedili possono disporre di un sistema di riscaldamento a tre stadi e di 10 regolazioni per quello di guida e 8 regolazioni per quello del passeggero; la struttura più rigida ottenuta con l'utilizzo di acciai speciali e soluzioni differenti per le molle e imbottiture hanno anche consentito di ridurre il peso totale di 2,5 kg oltre ad accrescere la robustezza.Gli schienali sono regolabili su 17 posizioni (con inclinazione da 23 a 37 gradi) e il comando è stato ricollocato nella parte bassa del sedile per essere azionato più facilmente. Il leggero aumento delle dimensioni ha anche propiziato l'aumento della capacità di carico, con il baule che passa da 465 litri a 503 litri, accanto alla praticità del doppio fondo e alla possibilità di ospitare il pannello di copertura nella parte inferiore del bagagliaio (un esclusiva in questo segmento). La riprogettazione della struttura ha permesso di aumentare di 35 mm la larghezza del vano e abbassare di 47 mm il bordo di ingresso che ora è a soli 732 mm da terra. Anche il serbatoio è leggermente più capiente (da 58 a 62 litri) e questo comporta un corrispondente aumento dell'autonomia.

 

 

MOTORI
Fra gli obiettivi del lavoro di sviluppo della nuova generazione di Sportage, uno dei principali era l'evoluzione dei motori per rispondere alle normative Euro 6 e migliorandone l'efficienza. La gamma a benzina parte dal classico 1600 GDI che eroga 132 CV e 161 Nm di coppia massima e comprende il nuovo 1600 T-GDI (Turbo Gasoline Direct Injection) per la prima volta disponibile nella gamma Sportage nella versione GT Line. Grazie ai suoi 177 CV, alla coppia di 265 Nm disponibile da 1,500 a 4,500 giri/min e al turbocompressore con valvola wastegate a controllo elettronico, questo motore offre buone caratteristiche di efficienza e prontezza di risposta ai comandi dell'acceleratore. Questo propulsore beneficia di ulteriori affinamenti come l'adozione di bobine di accensione ad alta energia, collettore di aspirazione ad alta turbolenza, catena di distribuzione a basso attrito e un leggero aumento del rapporto di compressione (da 9,5:1 nella cee’d GT a 10:1 nella nuova Sportage).

Sul versante dei motori diesel, che in Italia rappresentano la scelta privilegiata, sono disponibili il 1700 CRDi da 115 CV e l'ulteriore evoluzione del 2000 nella versione R.Questo turbodiesel è offerto in due versioni: 136 CV con coppia di 373 Nm e 185 CV con 400 Nm di coppia che beneficia di un monoblocco in lega di 5 kg più leggero, sistema di controllo della batteria e pompa dell'olio a portata variabile. Grazie alla riduzione delle temperature di combustione (rapporto di compressione basso, più efficace sistema di ricircolo dei gas combusti e un nuovo filtro ad accumulo, il motore 2000 R ha ridotte emissioni di NOx. La turbina a bassa inerzia, la valvola wastegate a controllo elettronico e l'impianto di iniezione a 2000 bar consentono un miglior controllo della combustione in ciascun cilindro.

DOPPIA FRIZIONE
Anche la nuova Sportage beneficia della trasmissione Kia DCT a doppia frizione che è offerto in abbinamento con il motore 1600 T-GDI da 177 CV. Questa nuova trasmissione è stata sviluppata per gestire anche motori di coppia elevata e messa a punto in modo da offrire un feeling sportivo quando utilizzato in modalità manuale-sequenziale e la massima fluidità di marcia in modalità totalmente automatica. Nella guida sportiva il cambio DCT vanta passaggi marcia molto più veloci rispetto ai tradizionali cambi automatici con una efficienza molto maggiore. Il motore 1600 T-GDI equipaggiato con questa trasmissione è in grado di offrire emissioni di ossido di carbonio analoghe a quelle di un tradizionale cambio manuale.

In allegato in alto il listino pdf. 

 

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia