SOCIAL

CERCA

In questo numero che ci traghetta nel nuovo anno, raccontiamo molte delle novità che devono ancora arrivare nelle concessionarie e che abbiamo guidato per voi

Nove decadi di Bentley in gara a Donington Park

Sabato 7 giugno 2014 il circuito di Donington vibrerà del suono dei motori di 90 anni di Bentley. L’intera storia del prestigioso marchio britannico sarà in pista, con modelli di ogni età a sfidarsi in un monomarca unico.

Nove decadi di Bentley in gara a Donington Park

Un colpo d’occhio e una gara straordinari, per celebrare i 90 anni della prima vittoria della Bentley a Le Mans. I soci del Bentley Drivers Club, che già gareggiano nel meeting annuale di Silverstone, in questa occasione a Donington Park si uniranno a quelli dell’Aston Martin Owner Club racing, che organizza l’evento. Per una gara su uno dei circuiti preferiti anche dal pubblico inglese, che qui potrà vedere in corsa automobile che potrebbero essere appartenute ai propri nonni, o addirittura ai bisnonni.

Gli esemplari in corsa mostreranno tutta la varietà della produzione Bentley a ruote scoperte e coperte, Prototipi, GT e vetture Turismo di tutte le cilindrate, compresa l’esplosiva Bentley Napier da 24 litri di cilindrata, la Mulsanne Turbo dei fratelli Worthington e le recenti Continental GT.

Duncan Wiltshire, coordinatore dell’AMOC Racing, ha detto: “I nostri rapporti con il BDC sono molto cordiali e durano da decenni, perciò siamo ben contenti di ospitare le Bentley e i loro piloti a casa nostra. La loro gara è benvenuta e rappresenta un grosso punto a favore del fine settimana.”

“Il BDC è un Club relativamente piccolo -ammette Sebastian Welch, direttore delle competizioni del sodalizio- perciò avere la nostra gara all’interno del programma di un altro club prestigioso come l’AMOC è un risultato significativo. Siamo molto emozionati per il fatto di poter festeggiare i 90 anni della vittoria a Le Mans in un contesto così importante, perciò ringraziamo l’AMOC Racing per questo invito a Donington. Siamo sicuri di poter offrire una gara emozionante agli spettatori come ai piloti.”

Dall’Italia non possiamo che guardare con una certa invidia a quanto riescono a fare in Inghilterra, nella speranza che anche nei nostri circuiti un giorno si potranno avere meeting di corse d’auto con tanti piloti, tanti spettatori e lo spirito della festa di paese che permea sempre questi meeting d’oltremanica.

www.bdcl.org

www.amocracing.org

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia