Monza concept, la strategia di Opel

22 agosto 2013
  • Salva
  • Condividi
  • 1/17
    Al Salone di Francoforte 2013, una concept che richiama l’antenata di cui porta il nome ma si presenta come un concentrato di tecnologia di bordo

    Monza concept, la strategia di opel

    Loading the player...

    “Precisione tedesca, tecnologie innovative e design affascinante” sono le caratteristiche che Karl-Thomas Neumann, ceo di Opel, usa per riassumere l’essenza della Opel Monza concept che sarà presentata al Salone di Francoforte 2013. Quasi 40 anni dopo quel 1977 in cui la casa tedesca esponeva proprio alla rassegna di Francoforte la prima Opel Monza: una grande coupé con motore a sei cilindri e questa concept ne segue le tracce. Una coupé quattro posti lunga 4,69 metri e alta 1,31 consente di accogliere fino a 500 litri nel bagagliaio. Quindi, nonostante la ricerca di un design sportivo, non si è sacrificata troppo la funzionalità dell’auto.

     

    VITA DIGITALE A BORDO
    Anche all’interno la Monza concept richiama l’auto che l’ha preceduta: nel 1977, infatti, già disponeva del display digitale ma oggi naturalmente si è fatto di più con un sistema completo di infotainment a disposizione degli occupanti che viene alloggiato da un unico strumento lungo quanto il cruscotto, da una portiera all’altra. Con tre mondi di connettività (chiamati ME – IO, US – NOI e ALL – TUTTI) chi guida può concentrarsi esclusivamente sulla propria esperienza di guida, entrare in contatto con gli amici e la famiglia o collegarsi alla community di internet. Con ME il sistema di infotainment stacca virtualmente lo smartphone del guidatore e privilegia le informazioni relative all’esperienza di guida. US permette ai passeggeri della Monza Concept di collegarsi a un gruppo di persone selezionate come gli amici e i famigliari, i quali possono entrare nel sistema di infotainment della vettura con i propri dispositivi e scambiare informazioni, musica e immagini, chattare e darsi appuntamento. ALL va oltre US e consente a chi guida di collegarsi praticamente a tutto il mondo esterno. Diventa per esempio possibile condividere il percorso previsto online attraverso tablet o smartphone in modo che sia possibile dare un passaggio a qualcuno lungo la strada – consentendo così una nuova modalità di car-sharing istantaneo.

     

    E I MOTORI?
    Per la Opel Monza sono concepibili diverse motorizzazioni basate sulla crescente elettrificazione dell’automobile. Per la Monza Concept in mostra al Salone di Francoforte, i tecnici hanno concepito un motore elettrico con dispositivo di estensione dell’autonomia a metano, un ulteriore sviluppo della tecnologia pionieristica di Ampera. Il turbo SIDI 1.0 tre cilindri di nuova generazione (che debutterà in anteprima mondiale al Salone) funge da dispositivo di estensione dell’autonomia, utilizzando tuttavia il metano al posto della benzina, migliorando ulteriormente l’impronta ecologica della vettura.

     

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Loading the player...
    Sposta