Mercedes-AMG Project One: arriva l’hypercar da 1.000 Cv

30 maggio 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Mercedes-AMG Project One: arriva l’hypercar da 1.000 Cv
Debutterà al prossimo Salone di Francoforte la nuova hypercar ibrida AMG. Sarà mossa da un powertrain derivato dalla Formula 1, in grado di erogare (almeno) 1.000 Cv.

La ciliegina sulla torta AMG

Mercedes-AMG Project One: arriva l’hypercar da 1.000 Cv

Parte integrante della Mercedes-Benz dal 2005, l’AMG festeggia i cinquant’anni di storia regalandosi una hypercar denominata Project One e destinata a scontrarsi frontalmente con “mostri sacri” del calibro di Ferrari LaFerrari, Porsche 918 Spyder e McLaren P1, oltre che con la recente Aston Martin Valkyrie. Una nuova supersportiva ibrida che, a detta dei tecnici Mercedes-AMG, porterà su strada la tecnologia attualmente utilizzata dalle monoposto di F1.

Linea con un tocco rétro

Mercedes-AMG Project One: arriva l’hypercar da 1.000 Cv
Mercedes CLK GTR

L’idea è quanto di più “semplice”: adattare all’utilizzo stradale il powertrain ibrido della Formula 1 Mercedes, impegnata nella massima serie dell’automobilismo sportivo, costruendovi attorno una supercar evoluta che, pur modernissima, evochi le linee delle storiche frecce d’argento. Riprendendo in parte l’estetica della concept AMG Vision GT del 2013, futuristica sì ma con elementi quali la griglia del radiatore e la calandra che richiamano la storica 300 SL degli Anni ’50. Del resto, il ritorno di Mercedes nel segmento delle hypercar ha un po’ il sapore dell’amarcord, dato che l’ultima vettura “stellare” della Casa di Stoccarda fu la versione omologata per la circolazione stradale della CLK GTR impegnata nel Campionato FIA GT, realizzata in 25 esemplari alla fine degli Anni ’90 e forte di un V12 7.3 da 664 cv.

Kers, Ers e, forse, le 4WD a gestione elettronica

Sebbene attorno al progetto venga mantenuto tuttora il massimo riserbo, è pressoché certo che la Project One sarà una sorta di sport prototipo LMP1 stradale. Sottopelle dovrebbe pertanto pulsare un V6 1.6 turbo – ma la cubatura potrebbe aumentare – a iniezione diretta della benzina abbinato al Kers, vale a dire al sistema di recupero dell’energia cinetica, e all’Ers, ovvero alla tecnologia che, grazie all’operato della turbina nelle fasi non di carico del propulsore – quando il compressore non ha compiti di sovralimentazione – permette d’indirizzare l’energia accumulata in un vero e proprio pacco batterie così da alimentare ulteriormente il Kers oppure ridurre il ritardo di risposta del turbo alle pressioni dell’acceleratore. Nessuna informazione ufficiale sulla potenza massima erogata, sebbene si parli insistentemente di 1.000 Cv.

Secondi i vertici della factory di Affalterbach, la Project One è destinata a divenire una delle sportive biposto più emozionanti di sempre. Verrà prodotta in non più di 300 esemplari a un prezzo indicativo di 2,4 milioni di euro.

Mercedes-AMG Project One: arriva l’hypercar da 1.000 Cv
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta