Mazda6 Wagon MY18: un leggero restyling

12 February 2018
a cura di Redazione Automobilismo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/3
    La Station Wagon giapponese debutterà alla kermesse svizzera e farà parlare di se per le unità propulsive.

    La Mazda6 Station Wagon si sta preparando a fare il suo debutto al Salone dell'Auto di Ginevra (8-18 marzo 2018). Intanto, per ingannare l'attesa, sono state divulgate le prime due foto ufficiali che rivelano in toto le modifiche apportate da questo secondo facelift.

    Un muso importante

    Andando ad evolvere ulteriormente il modello presentato ormai nel lontano 2012 e già aggiornato una volta non troppo tempo fa, la Station Wagon dagli occhi a mandorla porta in campo un nuovo frontale, un nuovo paraurti anteriore, una nuova e inedita calandra, dei fari dal design rivisto e alcuni dettaglio di stile. La nuova calandra, corredata di un profilo cromato più massiccio, ben si sposa con la nuova forma della griglia e con il design inedito dei fari superiori che ora integrano i fendinebbia eliminandoli dalla parte inferiore del moderno paraurti. Negli interni, invece, le novità riguarderanno le dotazioni di sicurezza, la maggiore tecnologia a bordo, la cresciuta qualità dei materiali e l'inserimento di alcuni dettagli esclusivi, la nuova plancia ridisegnata e i nuovi e più confortevoli sedili.

    Mazda6 Wagon MY18: un leggero restyling

    Piccole ma importanti novità

    Sotto pelle, infine, dovrebbe fare la comparsa il nuovo quattro cilindri 2.5 turbo da 250 CV e 420 Nm, il telaio verrà migliorato dal punto di vista dinamico e l'abitacolo riceverà un netto upgrade a livello di insonorizzazione. E chissà che non vi sarà spazio anche per il nuovo motore benzina Skyactiv-X con accensione per compressione che proprio a Ginevra farà il suo debutto in pubblico.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta