Mazda RX-9: nel 2020 con motore Wankel

19 June 2018
a cura di Redazione Automobilismo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5
    La Gran Turismo giapponese arriverà sulle nostre strade nel 2020 e riporterà in auge il prestazionale motore rotativo.

    Secondo gli ultimi rumors la Mazda potrebbe finalmente presentare la sua coupé sportiva nel corso del 2020, un evento unico e imperdibile che verrà ulteriormente impreziosito dalle ultime notizie trapelate in rete. Si perché a quanto sembra la Mazda RX-9 potrebbe essere la sportiva incaricata di riportare in vita il fantastico motore rotativo Wankel.

    Bentornato Wankel

    Ebbene si, il motore rotativo Wankel dopo alcuni anni di assenza è pronto a rombare nuovamente sulle nostre strade. Un motore davvero unico che purtroppo vide decretata la sua fine sull’ultima Mazda RX-8 a causa delle eccessive emissioni nocive, dei consumi troppo elevati e di alcuni problemi meccanici come l’eccessiva e prematura usura dei suoi componenti e l’elevato consumo di olio motore.

    Mazda RX-9: nel 2020 con motore Wankel

    400 CV e trazione posteriore

    Mazda però sembra averci messo nuovamente mano per renderlo ancor più affidabile e nuovamente conforme con gli ultimi standard sui consumi e le emissioni. Sulla nuova Mazda RX-9, inoltre, il motore Wankel verrà montato ruotato di 180° rispetto a quello dell RX-8, così da ridurre l’ingombro, e verrà posizionato più in basso rispetto a prima, in modo da abbassare ulteriormente il baricentro della vettura. Come se non bastasse gli ingegneri giapponesi lo doteranno di un innovativo turbocompressore elettrico che non solo ridurrà a zero il turbo-lag ma permetterà anche di sviluppare la bellezza di circa 400 CV, riducendo al contempo consumi ed emissioni inquinanti. Infine, gli amanti della guida potranno dormire sonni tranquilli perché il nuovo motore rotativo verrà abbinato esclusivamente al cambio manuale e alla sola trazione posteriore. Ci sarà da divertirsi!

    Mazda RX-9: nel 2020 con motore Wankel

    RX-Vision Concept

    Imparentata a livello estetico con la RX-Vision concept, presentata al Salone di Ginevra 2016, la Mazda RX-9 proporrà un’estetica estrema che esalata al massimo la sportività e soddisfa a pieno la volontà della clientela più "corsaiola". La coupé sportiva avrà una linea morbida, bassa e slanciata, caratterizzata da un cofano motore molto lungo e un abitacolo praticamente a ridosso dell’assale posteriore. All’anteriore non mancherà la classica mascherina con listelli orizzontali e verranno introdotti degli aggressivi fanali a Led simili a quelli della RX-vision. Al posteriore, invece, troveranno posto passaruota muscolosi, una coda corta e un tetto da coupé con curvatura da vera sportiva.

    Mazda RX-9: nel 2020 con motore Wankel

    Viva la semplicità

    All’interno dell’abitacolo, invece, la semplicità regna sovrana con una impostazione molto corsaiola simile a quella della RX-Vision. In questo caso però la nuova RX-9 dovrebbe comunque avvalersi di qualche schermo per l’infotainment e di una maggiore tecnologia appannaggio di conducente e passeggero.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta