TECNICA: come funziona il nuovo G-Vectoring Control Mazda

14 luglio 2016
Dario Chiozzotto
  • Salva
  • Condividi
  • 1/11
    Mazda Motor Corporation svela il nuovo sistema G-Vectoring Control. E' il primo sistema che sfrutta la coppia del motore per influenzare il comportamento in marcia della scocca . Tramite due video vediamo...

    Tecnica: come funziona il nuovo g-vectoring control mazda

    Mazda Motor Corporation svela il nuovo sistema G-Vectoring Control. E' il primo sistema che sfrutta la coppia del motore per influenzare il comportamento in marcia della scocca e rientra nella più ampia strategia SKYACTIV-VEHICLE DYNAMICS. Il G-Vectoring Control (GVC) equipaggia per la prima volta la Mazda3 MY 2017 ,  in vendita da questi giorni in Giappone. Si basa su un sistema di controllo integrato di motore, trasmissione, scocca con il fine ultimo di migliorare la sensazione di guida.

    HANDLING
    In breve, il fine ultimo è di dare al guidatore una maggiore sensazione di connessione con la propria vettura. Con un approccio tutto nuovo , il G-Vectoring Control sfrutta il motore e la coppia per migliorare il comportamento del telaio.

    COPPIA MOTORE
    E' il primo sistema a variare la coppia del motore in base agli input dello sterzo, controllando in tal modo le forze di accelerazione e decelerazione laterali e longitudinali per ottimizzare il carico verticale su ogni ruota. Questo migliora la trazione e ispirare una maggiore fiducia nel guidatore, aumentando il divertimento di guida. Al contempo, essendo il busto del guidatore meno sollecitato da forze laterali, il nuovo dispositivo si ripercuote anche positivamente sulla sicurezza, affaticando meno il guidatore.

    COME FUNZIONA
    Il nuovo sistema GVC ottimizza le prestazioni degli pneumatici,
    concentrandosi sul carico verticale. Nel momento in cui il guidatore comincia a girare il volante, GVC gestisce la coppia motrice del motore per generare una lieve decelerazione, spostando così il carico sulle ruote anteriori. Questo aumenta i carico e la trazione sull' asse anteriore e quindi l' aderenza dei pneumatici, migliorando la reattività in curva del veicolo.

    Successivamente, appena il guidatore mantiene un angolo di sterzo costante, il sistema GVC subito genera nuovamente coppia motrice, che trasferisce carico sulle ruote posteriori, migliorando la stabilità del veicolo. Questa serie di veloci trasferimenti di carico riesce a ricavare molto più grip dalle gomme anteriori e posteriori, migliorando la reattività del veicolo e la stabilità seguendo le intenzioni del guidatore.
     


    SICUREZZA
    E' un nuovo sistema, assicura Mazda, poco invasivo per il guidatore. La sua attivazione, dal momento in cui il guidatore inizia a sterzare, è rapidissima ma mai brusca e la forza decelerante generata molto bassa, meno di 0.01 G. Il sistema GVC insomma offre una sensazione di guida molto naturale. 

    La nuova tecnologia, secondo Mazda, è inoltre efficace e vantaggiosa in tutta una serie di situazioni, vedi gli spostamenti urbani a bassa velocità, i viaggi autostradali ad alta velocità, o le strade tortuose . Senza dimenticare l' ausilio nelle manovre di emergenza.

    Il nuovo sistema GVC è particolarmente efficace su superfici a scarsa aderenza (come strade non asfaltate) o scivolose a causa di pioggia o neve perche migliora l' handling del veicolo in maniera molto significativa. Il sistema GVC è molto versatile e compatibile con qualsiasi tipo di veicolo con motore SKYACTIV. Non solo, essendo un sistema basato su un software, non aggiunge alcun grammo di peso ai modelli.

    Il nuovo sistema GVC arriverà sui modelli in Europa entro la fine dell'anno.

    In basso due video dimostrativi:

     

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta