Genesis G70: sfida le tedesche

24 settembre 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Genesis G70: sfida le tedesche
La berlina coreana premium affronta a viso aperto le blasonate rivali europee. Può contare su motori turbo benzina e Diesel con potenze da 202 a 370 Cv. Trazione posteriore o integrale.

Nata per il mercato americano

Genesis G70: sfida le tedesche

Come l’Infiniti sta alla Nissan e la Acura alla Honda, così la Genesis rappresenta la divisione di lusso – dal 2015 un vero e proprio marchio a sé stante – della Hyundai. La Casa coreana ha recentemente presentato in Corea la nuova G70, destinata a raggiungere, dopo quello interno, anche i mercati americano ed europeo. Una berlina classica, a tre volumi, che mette nel mirino avversarie blasonate quali Audi A4, Bmw Serie 3 e Mercedes-Benz Classe C.

Top di gamma il V6 3.3 biturbo da 370 Cv

Lunga 4,69 metri, la Genesis G70 è un’auto dall’aspetto aggressivo. Un’indole confermata dall’impostazione tecnica che prevede la collocazione anteriore del motore e la trazione posteriore o integrale. Quanto ai propulsori, la gamma si articola attorno a due unità sovralimentate a iniezione diretta della benzina e a un turbodiesel. Nel primo caso, sono disponibili un V6 3.3 biturbo da 370 Cv e 510 Nm di coppia e un meno estremo 4 cilindri 2.0 turbo da 252 Cv e 353 Nm. L’unità a gasolio è invece un quadricilindrico 2.2 common rail assistito da una turbina a geometria variabile, in grado di erogare 202 Cv. Il 3.3 biturbo è riservato alla variante Sport, corredata di sospensioni a controllo elettronico e dello sterzo a servoassistenza e demoltiplicazione variabili.

Ricca dotazione di sicurezza

Genesis G70: sfida le tedesche

L’abitacolo, diversamente dal design della vettura, ha una connotazione meno aggressiva. Abbraccia anzi un layout classico, a dimostrazione di come la G70 sia un’avversaria diretta delle rivale teutoniche. All’immancabile display al centro della plancia, nel caso specifico da 8 pollici, si accompagnano un moderno sistema multimediale e un controller multifunzione che richiama alla mente la tecnologia iDrive caratteristica della Bmw. Curata la dotazione di sicurezza che include le più moderne tecnologie in materia d’assistenza alla guida. Ad esempio la frenata automatica d’emergenza, il cruise control adattivo, il mantenimento della corsia, l’avviso d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco, oltretutto integrato nell’head-up display, e il monitoraggio della stanchezza del conducente. La G70 segue le “sorelle maggiori” G90 e G80, già in vendita negli States, e verrà affiancata, entro il 2021, da altri sei modelli, inclusa una Suv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta