Ford Ecosport 2018: piccola a chi?

8 settembre 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Ford Ecosport 2018: piccola a chi?
La Suv compatta Ford si aggiorna a livello estetico e multimediale. Per la prima volta disponibile anche a trazione integrale, si avvale di un inedito motore 1.5 turbodiesel da 125 Cv.

Aggiornamenti stilistici e tecnici

Ford Ecosport 2018: piccola a chi?

Dopo aver debuttato negli States, arriva anche in Europa la nuova generazione della Ford Ecosport. Aggiornata a livello stilistico, la Suv compatta americana compie un vero e proprio balzo generazionale sia in abitacolo sia a livello tecnico grazie al debutto da un lato di un moderno sistema multimediale, dall’altro di una gamma motori turbo a iniezione diretta che trova il proprio perno nell’inedito 1.5 EcoBlue a gasolio da 125 Cv.

Plancia di derivazione Ford Fiesta

Destinata a raggiungere le concessionarie entro la fine del 2017, la nuova Ecosport verrà presentata in occasione del Salone di Francoforte (14-24 settembre) e sarà disponibile anche nella configurazione sportiveggiante ST-Line. Già rivisitata nel 2015, quando la ruota di scorta esterna a sbalzo venne rimossa dal portellone, la Suv americana si allinea al più recente family feeling Ford. Un upgrade estetico concentrato al frontale, dove debuttano una nuova calandra, luci diurne a Led, inedite nervature lungo il cofano motore e la verniciatura bicolore. Quanto agli interni, a materiali di qualità superiore rispetto alla precedente generazione si affianca una profonda rivisitazione della plancia – ispirata alla nuova Fiesta – caratterizzata da uno schermo touchscreen da 6,5 o 8 pollici (stile tablet) del sistema multimediale Sync 3.

4WD “intelligenti”

Ford Ecosport 2018: piccola a chi?

A livello meccanico spicca il debutto del nuovo motore 1.5 turbodiesel EcoBlue da 125 Cv che pensiona la precedente unità, dalla medesima cilindrata, accreditata di 95 Cv. Un propulsore in grado di erogare 300 Nm di coppia e di garantire una percorrenza media di 22,2 km/l in abbinamento alle 4WD. Queste ultime una novità, dato che in passato la vettura era proposta esclusivamente a trazione anteriore. Sistema AWD che, nello specifico, è in grado di trasferire al retrotreno sino al 50% dei kgm in funzione dello stile di guida e delle condizioni d’aderenza. Nel corso del 2018, il 1.5 EcoBlue sarà accoppiabile alle 2WD e verrà declinato anche nella configurazione da 100 Cv. Confermato il tricilindrico 1.0 EcoBoost (turbo a iniezione diretta della benzina) da 125 o 140 Cv, cui si affiancherà lo step da 100 Cv. Il cambio automatico a doppia frizione a 6 marce, alternativa al classico manuale, sarà dedicato al 1.0 EcoBoost da 125 Cv.

ST-Line per gli sportivi

Il nuovo sistema d’infotainment, corredato della connettività Apple CarPlay e Android Auto, può essere ulteriormente arricchito dall’impianto audio premium Bang&Olufsen. Un tocco hi-tech rafforzato dalla disponibilità di tecnologie d’assistenza alla guida quali il cruise control adattivo, la segnalazione d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco, la telecamera in retromarcia e i sensori luci/pioggia. Ulteriore novità, la Suv americana è proposta per la prima volta nella variante sportiva ST-Line caratterizzata dal body kit dedicato, cristalli oscurati, cerchi in lega da 17 pollici e interni in pelle e tessuto.

Ford Ecosport 2018: piccola a chi?
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta