Fisker EMotion: l'elettrica al Grafene

5 January 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Fisker EMotion: l'elettrica al Grafene
Prime foto ufficiali della full electric americana che, con 260 km/h di velocità massima e 640 km di autonomia, ha messo nel mirino la Tesla di Musk.

Il CES di Las Vegas sarà la vetrina ideale per la casa automobilistica statunitense per riprovarci e presentare in anteprima mondiale la sua nuova berlina totalmente elettrica. Nome in codice EMotion, la tre volumi elettrica della Fisker è una berlina quattro porte caratterizzata da un basso frontale, passaruota marcati, un posteriore con sbalzo corto, portiere con apertura ad ali di gabbiano e tetto fotovoltaico interamente vetrato che donano alla EV un design particolarmente futuristico e sportivo.

Fisker EMotion: l'elettrica al Grafene

Elettrica e autonoma

Se ciò non dovesse bastare, la gremita folla che accorrerà alla kermesse nordamericana rimarrà piacevolmente sorpresa scoprendo che non solo la Fisker EMotion disporrà fin da subito della guida autonoma di livello 5, grazie ai numerosi sensori (Lidar della Quanergy) sparsi per la carrozzeria, ma che la stessa full electric americana verrà venduta inizialmente con le classiche batterie agli ioni di Litio ma potrà successivamente essere dotata anche delle nuove batterie flessibili allo stato solido.

Fisker EMotion: l'elettrica al Grafene

Questione di Grafene

Grazie, infatti, a un recente studio sarà possibile utilizzare una nuova tecnologia che permetterà di implementare batterie flessibili allo stato solido contenenti Grafene. Tali batterie, che hanno una densità energetica di 2,5 volte superiore a quella delle batterie agli ioni di Litio e una ricarica estremamente veloce, permetteranno la non installazione dei sistemi di raffreddamento così da far risparmiare un notevole quantitativo di peso e rendere i pacchi batteria più compatti.

Che numeri!

Con l'obiettivo di battere la Tesla di Elon Musk, la Fisker EMotion di Henrik Fisker sarà in grado di raggiungere una velocità massima di 260 km/h sia con le batterie agli ioni di Litio che con quelle allo stato solido. Se con le prime però la EV garantirà un'autonomia di oltre 500 km, con le seconde consentirà un'autonomia di oltre 640 km e una ricarica rapida efficientissima che si traduce nel ripristino di 200 km di autonomia in appena 9 minuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta