In copertina la storia della Peugeot 205 Turbo 16: con le fotografie di un raro esemplare stradale italiano, le parole di Jean Todt ....

Fiat Punto TwinAir 85 Cv, la nostra prova

Un motore a benzina a due soli cilindri, anziché quattro per tagliare costi di gestione, emissioni e soprattutto i consumi: contenuti sì in tutte le condizioni d’uso, ma più alti del dichiarato. Un po’ elevato il prezzo, soprattutto se raffrontato con il listino delle Punto con i propulsori turbodiesel....

Scarica gli allegati:

Perchè  un bicilindrico? Per abbassare costi di gestione, emissioni di CO2 e soprattutto i consumi, senza per questo mortificare le prestazioni: quasi fosse un diesel, insomma. L’idea è coraggiosa, prima di tutto perché il bicilindrico TwinAir, oltre a essere un motore più piccolo, è un propulsore leggero, efficiente e vanta l’impiego di tecnologie moderne: dal turbo al sistema di gestione elettro-idraulico delle valvole MultiAir. Su strada, poi, guidare una Punto a due soli cilindri non è affatto male, a patto di non attivare la modalità Eco, che taglia potenza e coppia erogate per ridurre ulteriormente consumi e emissioni. Nell’uso normale invece la Punto TwinAir è piacevole e scattante e la brillantezza del TwinAir non fa rimpiangere motori più frazionati. In più, i consumi sono contenuti, anche se le percorrenze medie promesse dalla Casa non hanno trovato conferme nei nostri rilevamenti. Resta invece un po’ alto il prezzo chiavi in mano, soprattutto se la TwinAir si misura con la Punto a motore turbodiesel, che garantisce economie di consumo maggiori a fronte di cifre di acquisto in alcuni casi più basse.

La TwinAir è la novità più significativa della Punto 2012, che ha sostituito la Punto Evo, dalla quale si differenzia per alcuni mirati ritocchi al design di carrozzeria. Due i più significativi: il frontale privo di fregio cromato, o brunito, a seconda degli allestimenti, precedentemente applicato sul cofano e gli scudi paraurti interamente verniciati in colore vettura e sforniti di listelli protettivi in plastica. Specifici della TwinAir, oltre alla scritta di identificazione applicata sul portellone, sono i cerchi in lega leggera da 15 pollici di serie, riconoscibili per il trattamento superficiale di diamantatura e gli specchietti retrovisori esterni verniciati innero lucido. A bordo, invece, la TwinAir propone un materiale di rivestimento specifico, più morbido al tatto, utilizzato per la plancia, differenti tessuti per i sedili e la scritta TwinAir applicata sulla consolle. Il tetto verniciato in colore nero, presente sul modello in prova, è optional a 300 euro e si paga a parte (110 euro) anche lo spoiler posteriore verniciato nello stesso colore della carrozzeria.

 

Qui trovate il listino: 

 

 

Tutto su:

  • fiat
  • punto
  • Commenta con
    Commenta con
    AGGIORNA COMMENTI

    Commenta la notizia