F1 a Monza, tutte le informazioni

31 agosto 2017
di Eugenio Mosca
F1 a Monza, tutte le informazioni
La guida completa al weekend di Formula 1 sul circuito brianzolo. L’analisi tecnica, le gare di contorno, come accedere al circuito e le occasioni per vedere da vicino i piloti.

Monza diventa Monza Eni Circuit

F1 a Monza, tutte le informazioni

“Monza è e resterà sempre il Tempio della Velocità”. Con queste parole, il presidente ACI Angelo Sticchi Damiani ha confermato che grazie al sostegno del Governo, del Coni, della Regione Lombardia, della Città di Monza e alla determinazione dello stesso Automobil Club d’Italia, che ora detiene il comando della società che gestisce l’Autodromo, è stato siglato il contratto per mantenere in calendario il Gran Premio d’Italia di Formula 1 e, soprattutto, per mantenerlo nella propria sede naturale: Monza. Un contratto che vale per tre anni e che costa la bellezza di 68 milioni di euro. Una cifra notevole alla quale contribuiranno sia gli enti citati, tanto che, alla fine della conferenza stampa di presentazione, Roberto Maroni ha simbolicamente firmato l’impegno della Regione Lombardia a versare 15 milioni di euro in tre anni per una serie di iniziative legate all’ente Parco e Autodromo, sia uno sponsor privato, più precisamente l’Eni. Motivo per il quale, per i prossimi tre anni, la denominazione ufficiale dell’impianto brianzolo sarà “Monza Eni Circuit”.

Si annuncia un grande duello

F1 a Monza, tutte le informazioni

Fin qui le parole, ma agli appassionati interessano i fatti e mai come quest’anno il Mondiale di F1 appare avvincente con una Ferrari in forma iridata. Cresce pertanto l’attesa per la gara di Monza, che da sempre gioca un ruolo cruciale nel Campionato. E anche quest’anno non sarà da meno, dato che si tratterà della tredicesima prova, l’ultima in terra europea prima del filotto di sette Gran Premi sparsi in tre continenti. In aggiunta, la gara disputata lo scorso fine settimana a Spa ha delineato che, salvo cataclismi, la rincorsa al titolo mondiale Piloti sarà circoscritta a Sebastian Vettel, attuale capoclassifica con 7 punti di vantaggio, e a Lewis Hamilton, sgombrando il campo da altri pretendenti, Bottas su tutti, ormai distanziato di oltre 40 punti. Il duo di testa ha dimostrato di essere il più consistente in gara, anche se Bottas, unitamente al connazionale della Ferrari Raikkonen e alla scoppiettante coppia Red Bull formata da Ricciardo e Verstappen – sempre che alle monoposto di Newey tornino a “spuntare le ali” – potrebbe metterci lo zampino favorendo uno dei pretendenti al titolo. A Monza Vettel si presenta sì con un vantaggio in classifica, ma le caratteristiche del veloce tracciato brianzolo dovrebbero favorire le Stelle d’Argento, perciò salvo colpi di “magia” il tedesco si troverà a giocare in difesa, cercando di limitare i danni per poi lanciarsi nella volata finale che vede le monoposto del Cavallino favorite su altri tracciati. A sparigliare le carte potrebbero pensarci il meteo, che le previsioni segnalano incerto soprattutto nei giorni delle prove, e chissà che la pioggia non riproponga un Sebastian Vettel in formato super come nel 2008, quando vinse il GP d’Italia al volante della Toro Rosso. Mai porre limiti alla provvidenza.

Sventola il Tricolore

F1 a Monza, tutte le informazioni

Durante la conferenza stampa di presentazione del weekend monzese, Ivan Capelli ha giustamente sottolineato come a distanza di molti anni ci sia un pilota italiano al volante di una Formula 1 nel contesto del GP d’Italia, con Antonio Giovinazzi che disputerà la prima sessione di prove libere del venerdì mattina al volante della Haas. Occhi puntati anche sulle gare di contorno, con i nostri Luca Ghiotto e Antonio Fuoco che puntano al vertice della Formula 2, forti di un 2° e 3°posto il veneto e di un 3° posto il calabrese nel recente round di Spa, mentre nella GP3, dopo il weekend belga da dimenticare, i nostri Alessio Lorandi e Leonardo Pulcini cercheranno il riscatto sulla pista di casa. In questa categoria attenzione anche a Giuliano Alesi, figlio dell’ex pilota Ferrari Jean, già a segno quest’anno. Punta al gradino più alto del podio della Porsche Supercup Mattia Drudi, ottimo secondo sulla pista belga e recordman nei test svolti un paio di settimane fa a Monza.

Un weekend di passione

F1 a Monza, tutte le informazioni

Oltre al programma ufficiale in pista, che pubblichiamo di seguito, nel corso del weekend non mancheranno le iniziative collaterali che consentiranno agli appassionati di avvicinare i propri beniamini. Si parte dal “walk about”, giovedì dalle 16.00 alle 18.00, quando i possessori dell’abbonamento valido per i tre giorni (e i bambini fino a 11 anni) potranno accedere alla pit lane e vedere da vicino vetture e piloti, a disposizione per firmare autografi. A seguire, tra le 18.00 e 19.00, sul rettilineo principale in zona podio, si terrà una sfida di kart tra alcuni piloti del circus ed ex calciatori. Quindi trasferimento in città a Milano, dove tra le 19.15 e le 20.15 andrà in scena la “Milano Drivers Parade”, con i piloti di Formula 1 che partendo dal Castello Sforzesco sfileranno per le vie centrali al volante di stupende auto d’epoca, tra cui la Ballot 3/8 CL del 1920 che vinse la prima edizione del GP d’Italia corso sul circuito della Fascia d’Oro nei pressi di Brescia. Tutta una serie di altre iniziative legate al gran premio saranno attivate nella città di Monza durante il fine settimana. La parata dei piloti di F1 con le auto d’epoca verrà ripetuta domenica in autodromo alle 12.30, preceduta da altre due iniziative simili organizzate per festeggiare i 50 anni della Honda e i 70 anni della Ferrari. Infine, prima del via della gara, Francesca Michielin intonerà l’Inno di Mameli sulla linea di partenza, salutata dal sempre spettacolare passaggio delle Frecce Tricolori.

Istruzioni per l’uso

Come consuetudine, non sarà possibile accedere all’autodromo con vetture o moto private, perciò gli automobilisti possono acquistare un posteggio nei parcheggi esterni convenzionati, segnalati sul sito www.monzanet.it, da dove partiranno le navette in direzione del circuito. Trenord ha previsto biglietti speciali per il GP d’Italia: l’autodromo sarà infatti raggiungibile da tutte le stazioni della Lombardia con un unico ticket. Domenica verranno inoltre implementate le corse sulla tratta da Milano Centrale a Biassono, stazione a pochi passi dalla pista. Info: www.trenord.it. Importante! A seguito di un'ordinanza comunale, nell'area dell'Autodromo Nazionale di Monza dal 31 agosto al 4 settembre non è consentito introdurre oggetti atti a offendere, bombolette spray, materiale infiammabile compresi i fumogeni, treppiedi e aste rigide oltre a droni, tende e sacchi a pelo. La lista completa del materiale vietato è consultabile sul sito www.monzanet.it/formula1, sezione Informazioni - Sicurezza. Agli ingressi del circuito, il personale autorizzato ispezionerà borse e zaini. Non resta che augurare buon divertimento a tutti!

F1 a Monza, tutte le informazioni

Il programma

Venerdì 1 settembre
10.00-11.30 Prove libere F. 1
11.55-12.40 Prove libere F. 2
14.00-15.30 Prove libere F. 1
16.20-16.50 Prove libere Porsche Supercup
18.15-19.00 Prove libere GP3
Sabato 2 settembre
09.45-10.15 Qualifiche GP3
11.00-12.00 Prove libere F. 1
12.05-12.10 Parata Honda
12.25-12.55 Qualifiche Porsche Supercup
14.00-15.00 Qualifiche F. 1
16.00-17.05 Gara 1 F. 2
17.50-18.35 Gara 1 GP3
Domenica 3 settembre
09.00-09.35 Gara 2 GP3
10.15-11.05 Gara 2 F. 2
11.25-12.00 Gara Porsche Supercup
12.10-12.15 Parata Honda
12.25-12.55 Parata Ferrari
13.00-13.15 Griglia di partenza F. 1
14.00-16.00 88° Gran Premio d’Italia F. 1

F1 a Monza, tutte le informazioni
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta