F1, GP degli Stati Uniti: anteprima e orari TV

20 ottobre 2017
di Mirko Rovida
F1, GP degli Stati Uniti: anteprima e orari TV
Vettel e la Ferrari tentano l’impresa disperata. In Texas proveranno a impedire a Hamilton e la Mercedes di conquistare il titolo. Intanto si muove il mercato piloti in vista del 2018.

Tutto in sedici punti

F1, GP degli Stati Uniti: anteprima e orari TV

A settembre sarebbe stato impossibile anche solo pensarlo, ma ad Austin, in Texas, Lewis Hamilton potrebbe già laurearsi campione del mondo di Formula 1 con tre gare d'anticipo. Al britannico basterà ottenere 16 punti in più rispetto al rivale Sebastian Vettel per conquistare il quarto titolo iridato. In poche parole, se Hamilton dovesse vincere e Vettel piazzarsi oltre la quinta posizione, per il ferrarista non ci sarebbe più nulla da fare. Sebbene per la Ferrari sia ormai pressoché impossibile sottrarre il titolo costruttori dalle mani dei tedeschi della Mercedes, per il team di Maranello sarà comunque fondamentale fare bella figura in terra statunitense per rialzare il morale del team e guardare con ottimismo verso la prossima stagione. Per Vettel vale lo stesso discorso. Il tedesco, date le scarse possibilità di battere Hamilton nella corsa al titolo, probabilmente si concentrerà per vivere il miglior weekend possibile e rimandare, quantomeno, la festa del rivale.

Brendon Hartley, esordio con la Toro Rosso

F1, GP degli Stati Uniti: anteprima e orari TV

Renault ha sorpreso il Circus appiedando Jolyon Palmer a quattro Gran Premi dalla fine della stagione, aprendo così le porte in anticipo al neo-acquisto Carlos Sainz Jr. in arrivo dalla Scuderia Toro Rosso per il 2018. Il team di Faenza si è visto così costretto a richiamare Daniil Kvyat per il finale di stagione, dopo che il russo era stato “messo in panchina” negli scorsi GP per far posto al promettente esordiente Pierre Gasly. Il francese, però, ad Austin non sarà della partita, poiché la Honda, nuovo partner motoristico della Toro Rosso per il 2018, ha deciso di schierarlo nell'ultima tappa del Campionato giapponese di Super Formula, dove il giovane pilota detiene la leadership della classifica per solo mezzo punto. L'obiettivo è quello di vincere la serie nipponica, sottraendo ai rivali della Toyota l'ambito trofeo. Per questo motivo, per la prima volta, Helmut Marko, principale consulente Red Bull e responsabile della gestione dei piloti, si è trovato senza uomini validi e pronti alla Formula 1. La scelta di Marko è dunque caduta su Brendon Hartley, due volte vincitore del Campionato WEC (il Mondiale Turismo) in forza al team Porsche LMP1, con il quale ha conquistato l'ultima edizione della prestigiosa 24ore di Le Mans. Per Hartley non sarà un esordio assoluto in F1, in quanto il Neo Zelandese in passato ha già svolto il ruolo di test driver per Red Bull, Toro Rosso e Mercedes dimostrando ottime doti velocistiche seppur con un rendimento incostante.

Ufficiale il rinnovo di Alonso

F1, GP degli Stati Uniti: anteprima e orari TV

Nelle ultime ore è stata resa nota in forma ufficiale la decisione di Fernando Alonso di proseguire la propria avventura con la McLaren anche nel 2018. Una scelta sulla quale ha pesato in modo determinante la presa di posizione del team per la conclusione della fallimentare partnership con i motoristi Honda, così da iniziare una nuova collaborazione con la Renault. Alonso, in occasione del GP degli USA, dedicherà una particolare livrea al proprio casco, omaggiando la propria partecipazione alla 500 miglia di Indianapolis, avvenuta nel maggio scorso.

Incertezza meteo e gomma rosa

F1, GP degli Stati Uniti: anteprima e orari TV

Le previsioni meteo per il weekend statunitense non sono delle migliori. Soprattutto per la giornata di sabato sono previste precipitazioni sia durante le terze sessioni di prove libere sia durante le qualifiche. Per la giornata di domenica la situazione dovrebbe migliorare durante le ore della gara, mentre è prevista pioggia abbondante in mattinata. Ciò potrebbe compromettere il normale svolgimento della gara costringendo i team a optare per le gomme da bagnato. Le gomme Ultra-soft, al loro esordio assoluto in Texas, schiuderanno la porta a diverse strategie e non saranno caratterizzate dalla consueta banda viola, bensì per l'occasione sfoggeranno una singolare colorazione rosa. Una scelta legata alla decisione della Pirelli di supportare la fondazione Susan G.Komen nella lotta contro il cancro al seno.

Orari e diretta TV

F1, GP degli Stati Uniti: anteprima e orari TV

Il GP di Singapore potrà essere seguito in diretta sia grazie ai canali a pagamento di Sky sia in chiaro affidandosi al palinsesto Rai.
Venerdì 20 ottobre
Prove Libere 1: ore 17.00-18.30 (Sky Sport F1 HD + Rai Sport / HD)
Prove Libere 2: ore 21.00-22.30 (Sky Sport F1 HD + Rai Sport / HD)
Sabato 21 ottobre
Prove Libere 3: ore 18.00-19.00 (Sky Sport F1 HD) + Rai Sport / HD)
Qualifiche: ore 23.00 (Sky Sport F1 HD + Rai 2 / HD)
Domenica 22 ottobre
Gara: ore 21.00 (Sky Sport F1 HD + Rai 1 / HD)

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta