SPORT F1: GP Monza 2016, semaforo verde

1 settembre 2016
Eugenio Mosca
  • Salva
  • Condividi
  • 1/32
    Mentre si attende nel fine settimana la firma del contratto per le prossime edizioni del Gran Premio d’Italia a Monza ecco le istruzioni per l’uso della 87.ma edizione...(VIDEO)

    Sport f1: gp monza 2016, semaforo verde

    In attesa che si spengano i semafori rossi per dare il via all’87.ma edizione del Gran Premio d’Italia, domenica alle 14.00, un importantissimo semoforo verde pare si sia già acceso sul futuro della gara monzese. Ci riferiamo al rinnovo del contratto da firmare con la FOM. Per ora fino al 2019.

    Così si è espresso nella conferenza stampa di presentazione il presidente ACI Angelo Sticchi Damiani, affiancato da Ivan Capelli, presidente AC Milano, da Pier Lorenzo Zanchi, presindente Sias, dai rappresentanti delle istituzioni locali, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il sindaco di Monza Roberto Scanagatti, e dal presidente CONI Lombardia Oreste Perri, tutti finalmente con i volti sereni dopo quasi due anni di estenuanti trattative.



    Infatti i legali di entrambe le parti sono al lavoro per definire gli ultimi dettagli e se, come pare, tutto dovesse collimare nell’incontro che potrebbe avvenire già venerdì mattina si potrebbe arrivare entro il fine settimana alla firma definitiva su un contratto triennale da 68 milioni complessivi, di cui 15 garantiti dalla Regione Lombardia.

    Soldi che il presidente ACI ha tenuto a sottolineare non sono pubblici. “Parliamo di cifre che non sono alla portata di SIAS e AC Milano, perciò è stato determinante l’assenso avuto dal Governo per poter impegnare fondi ACI. Così com’è stato fondamentale lo spunto garantito da Roberto Maroni, perché senza il supporto della Regione sarebbe un altro discorso. D’altronde l’aumento delle cifre richieste dalla FOM ha trasformato un evento che portava soldi in uno che ne chiede, perciò l’impegno è quello di attuare una serie di attività di supporto affinché questo evento crei delle opportunità.

    Per questo era importante mettere insieme diverse entità legate anche al territorio e devo dire che è nato un gruppo forte, unito dai ruoli ma soprattutto motivato dalla passione, che è il vero motore. Per ora il contratto è triennale, a chi si aspettava un periodo più lungo posso dire che se il sistema funzionerà un ulteriore rinnovo non dovrebbe essere un problema”. Rimane aperta, per ora, la grana sul ricorso al TAR presentato da Imola, ma all’indomani della sospensiva ritirata per non creare ulteriori frizioni, Sticchi Damiani pur essendosi sentito pesantemente attaccato si è detto fiducioso sulla possibilità di trovare un accordo, escludendo comunque una alternanza del gran premio che finirebbe per scontentare entrambi.


     

    Eventi a go go
    Intanto da oggi l’atmosfera del gran premio
    entra nel vivo con diversi eventi in programma. I possessori del biglietto valido tre giorni avranno la possibilità nel pomeriggio, dalle 16.00 alle 18.00, di passeggiare nella pit lane potendo ammirare da vicino le monoposto ed i piloti a disposizione per una sessione di autografi.

    Quindi, dalle 18.00, partita di calcio a 5 sul rettilineo tra una selezione di piloti (Ricciardo, Grosjean, Verstappen, Alonso, Perez) e noti calciatori (Dida, Trezeguet, Salgado, Roberto Carlos, Karembau) con una parte del ricavato (1000 euro a gol offerti dallo sponsor Heineken) per i terremotati. Eventi anche a Milano, dalle 17.00 in Piazza Gae Aulenti con i piloti Ferrari, e a Monza in Piazza Trento Trieste con “Meet the fan”.

    Eventi che comunque, in varie forme, saranno attivi per tutto il fine settimana a Monza e nei comuni limitrofi, come Vedano, Biassono e Lesmo. Poi da venerdì la parola passa ai motori, con le sessioni di prove riservate alla Formula 1 e alle categorie di contorno dove, a differenza della massima formula, diversi nostri piloti saranno protagonisti: Giovinazzi e Ghiotto in GP2, Fuoco in GP3 e Cairoli nella Porsche Supercup.

    Per quanto riguarda la F. 1 naturalmente si spera che come ha dichiarato anche Niki Lauda “a Monza la Ferrari va sempre un po’ di più”. Prima dell’inizio del gran premio, e dell’inno nazionale cantato da Alexia con il passaggio delle Frecce Tricolori, sarà rispettato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del sisma in centro Italia.

    Meglio i mezzi pubblici
    Come sempre la viabilità nei pressi dell’impianto monzese sarà limitata,
    perciò il consiglio agli appassionati che vorranno recarsi in autodromo è quello di utilizzare i mezzi pubblici, sia lasciando la vettura negli appositi parcheggi allestiti in varie aree all’esterno della cittadina per poi utilizzare le navette, sia servendosi dei treni speciali in partenza da Milano Centrale, al costo di soli 5 euro e con la possibilità di usufruire di sconti del 30% sui biglietti.

    Tutte le informazioni relative a trasporti, eventi e all’acquisto dei biglietti, sono reperibili connettendosi ai siti www.monzanet.it e www.trenord.it.  

    Questi gli orari TV: 


    Venerdì 2 settembre
    Ore 10.00 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1)
    Ore 14.00 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1)

    Sabato 3 settembre
    Ore 11.00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1)
    Ore 14.00 Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD e Rai 2)

    Domenica 4 settembre
    Ore 14.00 Gara (diretta Sky Sport F1 HD e Rai 1)

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta