F1, Hamilton vince in Canada. Ferrari irriconoscibile

12 giugno 2017
di Mirko Rovida
F1, Hamilton vince in Canada. Ferrari irriconoscibile
Lewis Hamilton conquista in Canada uno splendido Grand Chalem riavvicinandosi a un determinato ma sfortunato Sebastian Vettel nella classifica mondiale piloti.

Amarezza nei box della Rossa

F1, Hamilton vince in Canada. Ferrari irriconoscibile

É Lewis Hamilton l'eroe di giornata del Gran Premio del Canada di Formula 1. L'inglese della Mercedes ha conquistato un incredibile Grand Chalem (pole position, vittoria e giro veloce, rimanendo sempre in testa) davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas e siglando in questo modo la prima doppietta in Campionato per la Stella a tre punte. Tanta amarezza invece nei box Ferrari per l'occasione sfumata; Sebastian Vettel, quarto al traguardo, è stato autore di una rimonta pazzesca dall'ultima posizione a causa di un contatto in partenza con la Red Bull di Max Verstappen, mentre Kimi Raikkonen non è riuscito a ottenere niente di meglio di un settimo posto dopo una domenica sottotono e caratterizzata da problemi ai freni nel finale. Solidissima la prestazione di Daniel Ricciardo che è riuscito a conquistare un podio insperato all'inizio di questo weekend grazie a un'ottima performance difensiva nei confronti delle Force India.

Mercedes dominante, Ferrari sottotono

Quest'anno non si era ancora vista una Mercedes così superiore in gara e non è un caso che proprio in Canada sia arrivata la prima doppietta del team. Complici di ciò sono stati sia l'estro di Lewis Hamilton sul tracciato di Montréal sia la prestazione stranamente sottotono della Ferrari. Perché se da una parte Sebastian Vettel è riuscito a ottenere il massimo dopo uno sfortunatissimo start che gli ha condizionato la gara, oltre a danneggiargli l'ala anteriore e il fondo della vettura, Kimi Raikkonen ha invece faticato per tutta la durata del GP dietro, addirittura, alle Force India. Considerando il passo gara mostrato durante le prove libere dalla Rossa e la performance ottenuta in qualifica il sabato, è risultata quasi inspiegabile la prestazione anonima del finlandese e forse le cause di ciò vanno ricercate nelle insolite difficoltà di Raikkonen nel trovare la giusta finestra di temperatura per far lavorare al meglio le gomme.

Vettel, un’occasione mancata?

Sebastian Vettel non è sembrato patire gli stessi problemi del compagno di squadra; è lecito pensare che, senza il rientro ai box forzato nei primi giri per sostituire l'ala anteriore, il tedesco sarebbe salito sul podio senza troppe difficoltà, magari impensierendo il vincitore della corsa. Dopo più di un terzo di Campionato, il ferrarista guida ancora la classifica piloti con 12 lunghezze di vantaggio nei confronti del vincitore Lewis Hamilton, mentre per quanto riguarda i costruttori, la Mercedes in Canada ha riconquistato la vetta della classifica a scapito della Ferrari, riaccendendo in questo modo la sfida mondiale in vista dei prossimi appuntamenti della stagione.

F1, Hamilton vince in Canada. Ferrari irriconoscibile
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta