Continental New Wheel Concept: la ruota del futuro

21 agosto 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Continental New Wheel Concept: la ruota del futuro
Il costruttore tedesco presenta un inedito sistema frenante integrato nel cerchio e forte di dischi in alluminio. In base alle prime applicazioni migliorano prestazioni e durata.

Ruota senza razze

Continental New Wheel Concept: la ruota del futuro

La ruota come tutti la conosciamo? Scontata e persino un po’ anzianotta. Parola di Continental che, con il progetto New Wheel Concept, promette di rivoluzionare uno dei componenti tecnici più antichi e tradizionali del mondo dell’auto, portando a un livello superiore l’integrazione tra cerchio e superfici d’attrito. Una soluzione ideata a beneficio dei veicoli elettrici, ma che potrebbe avere ricadute positive anche sulle vetture tradizionali.

Dischi freno in alluminio

L’innovazione portata al debutto dal costruttore tedesco poggia sul principio che, rispetto ai motori e alle trasmissioni, i freni abbiano storicamente beneficiato di uno sviluppo meno radicale. Ad oggi, infatti, la stragrande maggioranza delle vetture è dotata d’impianti frenanti con dischi in acciaio solidali alle ruote, “morsi” da pinze che, agendo sulle superfici d’attrito grazie alle pastiglie, frenano la vettura. Uno schema, a detta di Continental, tutt’altro che ottimale. I cerchi del futuro, secondo il costruttore tedesco – uno dei principali fornitori di componentistica per le Case automobilistiche – saranno privi di razze e ospiteranno al proprio interno una struttura a stella fissata mediante bulloni. Questo telaietto “stellato” sorreggerà il disco dei freni, in alluminio anziché in acciaio, vuoto al proprio interno e con un diametro nettamente superiore rispetto ai componenti tradizionali. La pinza, in questo contesto, verrà alloggiata all’interno dei dischi anziché, come consuetudine, all’esterno.

Leggerezza e performance

Secondo Continental, la tecnologia New Wheel Concept aumenterebbe il raggio d’attrito tra pastiglie e superfici frenanti, a tutto vantaggio delle prestazioni, e consentirebbe al contempo di diminuire il peso complessivo del sistema. In aggiunta, la durata del disco in lega leggera sarebbe nettamente superiore all’omologo ini acciaio, complice l’insensibilità alla ruggine. Una soluzione che, come accennato, avrebbe risvolti positivi soprattutto per le auto elettriche, dato che a un generale alleggerimento delle vetture si accompagnerebbe una superiore efficacia nel recupero dell’energia in frenata e una più efficiente dissipazione del calore. La sperimentazione, al momento limitata a berline piccole e medie, verrà presto estesa a modelli ben più potenti e performanti, mentre gli esemplari evoluti della rivoluzionaria ruota Continental saranno esposti al prossimo Salone di Francoforte (14-24 settembre).

Continental New Wheel Concept: la ruota del futuro
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta