Bmw, Mercedes, Ford, Audi e Porsche insieme per le auto elettriche

6 dicembre 2016
Redazione Automobilismo
Bmw, Mercedes, Ford, Audi e Porsche insieme per le auto elettriche
Una nota per la stampa annuncia che i principali produttori si stanno organizzando per costruire insieme il nostro futuro elettrico

Bmw, mercedes, ford, audi e porsche insieme per le auto elettriche

Una joint venture così non si era mai vista ma d’altra parte reinventare la mobilità verso l’auto elettrica è un impegno che richiede la collaborazione di tutti i principali costruttori. In questo caso, parliamo di Bmw, Mercedes, Ford, Audi e Porsche che  si uniscono per costruire una rete di stazioni di ricarica ultraveloce e a potenza elevata lungo le autostrade d’Europa. L’obiettivo è consentire alle auto elettriche di percorrere lunghi tragitti senza il pensiero dell’autonomia.

 

La rete di ricarica ultraveloce e a potenza elevata, con livelli di potenza fino a 350 kW, permetterà una ricarica più rapida rispetto al sistema più potente attualmente disponibile. L’inizio dei lavori è previsto per il 2017, e il target iniziale comprende circa 400 siti in Europa. Entro il 2020 i Clienti dovrebbero avere accesso a migliaia di punti di ricarica a potenza elevata. L’obiettivo è consentire viaggi a lungo raggio attraverso una rete aperta di stazioni di ricarica lungo le autostrade e le principali arterie, cosa finora impossibile per la maggior parte dei conducenti di auto elettriche. Ci si attende che il momento della ricarica si evolverà fino a essere comparabile a una pausa per il rifornimento presso i convenzionali distributori di carburante.

 

La rete si baserà sulla tecnologia del Sistema di ricarica combinata (CCS). L’infrastruttura prevista amplia gli standard tecnici attuali per la ricarica AC e DC dei veicoli elettrici, portandoli a un nuovo livello di capacità per la ricarica rapida DC con potenze fino a 350 kW. Alle vetture elettriche progettate per accogliere tale potenza basterà una frazione del tempo impiegato dalle BEV attuali per ricaricarsi in modo indipendente. La rete sarà sviluppata con l’intento di servire tutti i veicoli equipaggiati con il CCS, in modo da agevolare l’adozione di vetture elettriche in Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta