La BMW M4 GTS da 500 cv in 250 nuove foto

14 aprile 2016
  • Salva
  • Condividi
  • 1/190
    Sulla BMW M4 GTS il sei cilindri in linea turbo, integrato dall’innovativa tecnica d’iniezione d’acqua, raggiunge i 500 cavalli di potenza e i 600 Nm di coppia. Scatta da 0-100 km/h in soli 3,8 secondi....

    La bmw m4 gts da 500 cv in 250 nuove foto

    La produzione è già tutta sold out e a giudicare dal video la nuova BMW M4 GTS ha già raggiunto l' ambizioso traguardo di fermare il cronometro a 7:28 minuti sulla leggendaria Nürburgring-Nordschleife, tra i circuiti più impegnativi al mondo. La nuova M4 GTS potrebbe dunque essere tra le 40 vetture di serie più veloci all' inferno verde con un tempo migliore della Mercedes SLS AMG GT, della  2008 Porsche 911 GT2, della Porsche 911 Turbo S della Ferrari 458 Italia, della Ford Shelby GT350R o della Koenigsegg CCX.

    M4 GTS
    In occasione del 30° compleanno della BMW M3, prodotta a partire dal 1986, la BMW M GmbH ha realizzato la "GTS" in un’edizione limitata a 700 esemplari. E' anche la prima edizione speciale high-performance della Serie M3/M4 a essere disponibile anche nell’importante mercato nordamericano. Sulla BMW M4 GTS troviamo il noto  motore turbo sei cilindri in linea dalla cilindrata di 3.000 cc della BMW M3/M4, integrato dall’innovativa tecnica d’iniezione d’acqua che ne aumenta notevolmente la potenza. Il sistema d’iniezione d’acqua incrementa la potenza del motore, elevandola a 368 kW/500 CV, nonché la coppia a 600 Nm. Scatta da 0-100 km/h in soli 3,8 secondi e raggiunge una  velocità massima di 305 km/h (limitata). Il sei cilindri è abbinato al doppia frizione M a sette rapporti (M DKG).




    Gli ingegneri BMW M sono riusciti a contenere il peso a vuoto DIN a 1.510 chilogrammi. L’ottimo rapporto peso/potenza di 3,0 kg/CV offre le premesse per un tempo simile al Ring.Nell’abitacolo i sedili sono in carbonio, la consolle centrale in lightweight design, analogamente al rivestimento della zona del divanetto posteriore con paratia che separa il bagagliaio, i pannelli interni delle porte e delle sezioni laterali sono alleggeriti, inclusi i nastri di chiusura delle porte che hanno sostituito le massicce maniglie – dunque numerosi elementi visibili .Il tubo di supporto della plancia portastrumenti è realizzato in leggero carbonio.

    All’esterno, il cofano motore è stato disegnato ex novo, il tetto e lo splitter anteriore regolabile sono costruiti in materiale sintetico rinforzato in fibra di carbonio (CFRP). Ma anche l’alettone posteriore regolabile viene prodotto nel leggero materiale high-tech dall’elevata resistenza. L’alettone poggia su filigranati elementi di supporto in alluminio, montati sul cofano posteriore in materiale sintetico rinforzato in fibra di carbonio che confermano nuovamente come anche il più piccolo componente possa contribuire al risparmio di peso. In combinazione con il diffusore inserito sotto il paraurti posteriore, realizzato anch’esso in carbonio, l’alettone posteriore migliora il flusso dell’aria, riducendo la portanza sull’asse posteriore.

    L’impianto di scarico è dotato di un terminale in titanio che permette di risparmiare il 20 per cento di peso rispetto alla costruzione tradizionale.I cerchi montano degli pneumatici tarati appositamente per la BMW M4 GTS del tipo Michelin Pilot Sport Cup 2, quelli anteriori dalla misura 265/35 R19 e quelli posteriori 285/30 R20. L’assetto M è regolabile su  3 livelli con settaggio specifico per la BMW M4 GTS è configurabile secondo le preferenze personali, dunque adattabile alle particolarità dei differenti circuiti. Troviamo anche di serie leggeri freni carboceramici M. 

    - GALLERY I


    - GALLERY II

     

    Qui il video del giro al Ring:

     



    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta