Bmw i3 2018: arriva la S

30 agosto 2017
a cura di Redazione Automobilismo
Bmw i3 2018: arriva la S
Si rinnova la compatta elettrica tedesca. A un sensibile upgrade in materia di sicurezza si accompagna il debutto della versione sportiva S da 184 Cv. Autonomia invariata.

Ora è anche sportiva

Bmw i3 2018: arriva la S
Bmw i3 S

Si rinnova la Bmw i3, prima elettrica nella storia della Casa di Monaco. In occasione del Salone di Francoforte, la berlina dell’Elica beneficia di un sensibile upgrade estetico e tecnico oltre che del debutto dell’inedito allestimento sportivo S.

Da 0 a 100 km/h in 7,3” o 6,9"

Presentata nel 2013 e aggiornata tecnicamente nel 2016 così da beneficiare di batterie agli ioni di litio da 94 Ampere (33 kWh), cui consegue un’autonomia di 300 km secondo il ciclo Nedc e di 200 km nell’uso quotidiano – vale a dire con condizioni metereologiche variabili e utilizzando il climatizzatore – la compatta di Monaco in configurazione 2018 vede sostanzialmente confermati tali valori. Ciò che cambia è la potenza erogata dal motore a zero emissioni, perché se è vero che la versione base può contare come in passato su 170 Cv e 250 Nm, la variante sportiva S si fregia invece di 184 Cv e 270 Nm. La i3 “standard” scatta così, complici la trazione posteriore e la trasmissione monomarcia, da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi – confermando le prestazioni della precedente generazione – e raggiunge una velocità massima autolimitata di 150 km/h, mentre la S fa registrare, rispettivamente, 6,9 secondi e 160 km/h potendo oltretutto contare su di un setting dedicato dell’elettronica e una specifica modalità di guida.

Anche Range Extender

Bmw i3 2018: arriva la S
Bmw i3 2018

La nuova i3, attesa nelle concessionarie a novembre, percorrerà mediamente 300 km (Nedc) a ogni ricarica, 280 km nella versione S, e verrà proposta, da tradizione, anche nella configurazione ad autonomia estesa – denominata Range Extender – vale a dire equipaggiata con un motore bicilindrico a benzina da 647 cc che mantiene costante il livello di carica delle batterie. Così facendo, la i3 diviene un’auto a propulsione ibrida con sistema in serie anziché in parallelo, con il motore elettrico interposto tra termico e trasmissione in modo tale che questa sia sempre azionata dall’elettrico. L’autonomia, complici le celle da 28 kWh, raggiunge in questo caso i 450 km a fronte di una percorrenza media di 166,7 km/l e di emissioni di CO2 nell’ordine dei 13 g/km; dati che, per la S, diventano di 142,9 km/l e 14 g/km.

Assetto ribassato di 10 mm per la S

Sotto il profilo estetico, la nuova i3 si avvale di una linea più sportiva che in passato, arricchita dai gruppi ottici full Led di serie, da un inedito inserto posteriore cromato e dai badge eDrive, identificativi della gamma a zero emissioni Bmw. Ancor più aggressiva la carrozzeria della S, caratterizzata sia da inserti specifici all’avantreno, più precisamente nella parte inferiore del paraurti, sia dalla verniciatura bicolore con il tetto, il doppio rene e i montanti anteriori in nero lucido a contrasto. L’assetto è ribassato di 10 mm rispetto allo standard grazie a nuovi ammortizzatori dalla taratura meno cedevole, mentre le barre antirollio sono più rigide se confrontate alla i3 base. Completano il pacchetto S le carreggiate ampliate di 40 mm e i cerchi in lega da 20 pollici.

Bmw i3 2018: arriva la S
Bmw i3 S

Interni con materiali eco

Bmw i3 2018: arriva la S
Bmw i3 2018

Cambia il look e si aggiorna la meccanica. L’abitacolo, però, non è da meno. Analogamente al passato, la maggior parte dei materiali proviene dal riciclo, mentre all’allestimento base Atelier fanno seguito le versioni Loft, Lodge e Suite. Lodge che, in particolare, propone i rivestimenti dei sedili in pelle naturale colorata con estratti di foglie d’ulivo. Curato il reparto multimediale, forte del sistema Bmw i ConnectedDrive che integra la ricerca specifica dei punti di ricarica e beneficia di una grafica rivista. Affinati i comandi vocali, mentre sotto il profilo della sicurezza spicca la disponibilità dei più moderni sistemi d’assistenza alla guida. Ad esempio la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento dei pedoni, il cruise contro adattivo con funzione Stop&Go, il parcheggio autonomo e il monitoraggio del traffico alle spalle del veicolo in manovra.

Ricarica gestibile da smartphone

Bmw i3 2018: arriva la S
Bmw i3 2018

La compatta bavarese – tradizionalmente caratterizzata dall’abbinamento dell’abitacolo in poliuretano termoplastico misto a fibra di carbonio (CFRP) al telaio in alluminio – sarà integrata nella nuova offerta Bmw Digital Charging Service. Attraverso il sistema multimediale ConnectedDrive, l’utente potrà gestire da qualunque device le proprie scelte legate alla ricarica. In aggiunta, La nuova i Wallbox Connect dedicata alle abitazioni private avrà una capacità di 11 kW e permetterà di ripristinare sino a 180 km di autonomia in meno di 3 ore. La mobilità elettrica by Bmw promette di divenire sempre più fruibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta