Audi: un nuovo richiamo imposto dalla kba

26 January 2018
a cura di Redazione Automobilismo
Audi: un nuovo richiamo imposto dalla kba
Sotto torchio altre 127.000 vetture Euro 6 ma farebbero già parte delle 850.000 richiamate volontariamente.

Sembra non esserci pace per la Casa dei Quattro Anelli. Dopo il Dieselgate, il recente scandalo che aveva coinvolto i diesel Euro 5 del Gruppo Volkswagen, la kba, il Ministero dei Trasporti tedesco, ha messo sotto la lente d'ingrandimento questa volta anche i propulsori Euro 6, nello specifico i nuovi V6 e V8. L'ordinanza dell'autorità tedesca parla chiaro, la Casa di Ingolstadt dovrà richiamare ben 127.000 vetture Euro 6 (A4, A5, A6, A7, A8, Q5, SQ5 e Q7), di cui 77.600 nella sola Germania, e la causa sembra essere purtroppo di nuovo la stessa: un software non proprio legale per il controllo delle emissioni inquinanti.

Audi: un nuovo richiamo imposto dalla kba

Il Brand premium tedesco ha però subito ribattuto precisando che i motori coinvolti nella nuova indagine farebbero già parte del richiamo volontario avviato dalla stessa Audi nello scorso luglio, un'azione volontaria intrapresa dalla Casa tedesca per aggiornare il software di ben 850.000 vetture diesel con motori V6 e V8. Una scelta quella di Audi votata alla trasparenza e dettata dalla volontà della Casa di collaborare quanto più possibile con le autorità tedesche per la verifica e il collaudo del nuovo software che sarà completamente riscritto rispetto alla vecchia versione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sposta