SOCIAL

CERCA

La piccola Suv tedesca si è guadagnata la copertina di questo mese grazie a qualità che di certo piaceranno al mercato. Ma il menù di Automobilismo di marzo non finisce qui

Clamoroso, all'ASI le auto del Museo Bertone

Con un colpo di scena degno dei migliori film, l'ASI ha acquistato le 79 auto della Collezione Bertone....

Con un colpo di scena degno dei migliori film, l'ASI ha acquistato le 79 auto della Collezione Bertone. L'operazione si deve a un vero e proprio blitz del suo presidente, l'avvocato Roberto Loi, che ci ha detto pochi minuti fa di avere gestito in prima persona, con pochi dipendenti dell'associazione, le operazioni d'asta. Il lotto numero 1, quello con le auto, è stato battuto a una cifra superiore a 2,5 milioni di euro, che diventano quasi 3,5 con l'aggiunta di Iva, diritti d'asta eccetera.

L'ASI è un club, non ha fini di lucro, e una cifra del genere sarebbe molto rilevante anche per le ricche casse dell'associazione (peraltro indebolite dalla recente emorragia di auto ventennali). D'altra parte l'associazione ha compiti statutari che comprendono la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio automobilistico nazionale. Secondo le nostre fonti, giovedì scorso Loi avrebbe convocato un consiglio straordinario, e nella giornata di ieri sarebbe rimasto barricato nel suo ufficio nella sede dell'ASI, a Torino, senza ricevere nessuno, dicendosi “estremamente impegnato”. Si tratta di un gran colpo di immagine per Loi e l'ASI nell'aspra contesa con l'ACI. Ma pone anche qualche questione rilevante: tra le altre, cosa ne farà ASI di 79 auto? Soprattutto, dove le custodirà? Tutte domande a cui speriamo di avere risposta quanto prima.

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia