Abarth 124 Rally scende in gara con 300 CV

23 settembre 2016
Redazione Automobilismo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/2
    Presentata la versione da corsa, omologata R-GT, della 124 Spider: inizia partecipando a 7 gare del campionato italiano rally

    Abarth 124 rally scende in gara con 300 cv

    Abarth torna a correre con la 124 Rally: presentata la versione da gara della 124 Spider che affronterà un trofeo promozionale che la vedrà partecipare a 7 gare valide per il Campionato Italiano Rally. Inoltre, Abarth avvierà un programma rivolto ai clienti e metterà a punto una serie di iniziative rivolte a chi sceglierà di correre con la 124 Rally.

     

    Sotto il cofano si nasconde il motore 1800 bialbero turbo a iniezione diretta. Tramite le diverse mappature selezionabili, consente di raggiungere i 300 CV di potenza a 6500 giri. Lo sviluppo è stato pensato per garantire affidabilità e prestazioni anche nelle condizioni estreme tipiche dei rally come ghiaccio, terra, polvere, acqua, alte temperature. Il motore è stato accoppiato ad un cambio sequenziale a 6 marce con i paddles e la motricità è garantita anche dal differenziale autobloccante meccanico. Per massimizzare l’aderenza, invece, è stato messo a punto uno specifico setup delle sospensioni che hanno la possibilità di essere regolate negli angoli caratteristici. Gli ammortizzatori idraulici a quattro vie consentono di adattare al meglio il comportamento in compressione ed estensione o nella risposta alle basse frequenze.

     

    L'omologazione nella categoria FIA R-GT ha richiesto rinforzi strutturali per garantire resistenza alle sollecitazioni e i più elevati standard di sicurezza per l'equipaggio; la scocca presenta ora una gabbia di sicurezza che ha anche il compito di aumentare la rigidità torsionale e irrobustire i punti di attacco. Tutto il progetto è stato elaborato per la ricerca della massima efficienza ed ergonomia, assicurando all'equipaggio non solo prestazioni eccellenti, ma anche attenzione a ogni piccolo dettaglio, come la disposizione dei comandi interni e lo spazio disponibile in abitacolo. I rally sottopongono le vetture a sollecitazioni estreme; ecco perché lo schema meccanico della vettura di serie è stato ulteriormente sviluppato: il quadrilatero alto anteriore e il multilink posteriore prevedono una cinematica ottimizzata e sono ora montati su specifici subframe che assicurano al tempo stesso una maggiore resistenza meccanica e una forte riduzione del peso, mentre i giunti metallici garantiscono la più alta precisione di guida.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta